2 concerti a Zagarolo e Velletri con Tra Musica & Magia

Nell'ambito del programma di Tra Musica & Magia promosso dalla Regione Lazio due concerti a Zagarolo e Velletri il 20 e 21 luglio a ingresso libero

0
87
stefano_di_battista
Stefano Di Battista

Al via il secondo appuntamento de “L’Estate delle Meraviglie” della Regione Lazio: dal 19 al 21 luglio in programma “Tra Musica & Magia” che include più di 150 manifestazioni di spettacolo dal vivo in 55 comuni del Lazio. In programma concerti, rassegne di cinema all’aperto e spettacoli dal vivo: un’occasione in più per cittadini e turisti per vivere e apprezzare le tante bellezze del territorio laziale. Nelle 5 province saranno in programma una serie di appuntamenti gratuiti promossi dalla Regione Lazio e a cura di ATCL (Associazione Teatrale fra i Comuni del Lazio). In collaborazione con il Comune di Zagarolo, presso Piazza Santa Maria il 20 luglio dalle ore 20 è prevista l’animazione a cura di Smisurato e alle 21.30 il concerto di Radical Gipsy. I Radical Gipsy sono un trio jazz manouche che nasce a Roma nel 2012, con un preciso orientamento verso le sonorità del gipsy jazz inaugurato da Django Reinhardt. Il loro repertorio propone una panoramica esaustiva del genere: dai classici di Django fino ai brani dei gipsyes contemporanei passando per la chanson francese e gli evergreen della Swing Era. Il loro percorso si è sviluppato tra i Jazz Club e i Festival, con importanti collaborazioni tra cui spiccano quella con il fisarmonicista francese Ludovic Beier, il violinista Florin Niculescu, i clarinettisti italiani Luca Velotti ed Emanuele Urso e i violinisti Rares Morarescu e Juan Carlos Albelo Zamora. Tra i Festival cui hanno partecipato, meritano di essere menzionati la 26esima edizione del Time in Jazz Festival di Paolo Fresu, la 40esima e 41esima edizione del Roma Jazz Festival, il Jazz Festival di Anagni e il Basilicata Jazz Festival. Nel 2014 esce il loro disco d’esordio “Spaghetti alla Gitana” pubblicato dall’etichetta Limited Music Trade.

Gabriele Giovannini: chitarra solista
Daniele Gai: chitarra ritmica e voce
Giulio Ciani: contrabbasso

In collaborazione con il Comune di Velletri e la Fondazione di Partecipazione Arte e Cultura presso Casa delle Culture e della Musica, piazza Trento e Trieste, il 21 luglio alle ore 19.30 il concerto Alla Magia l’incanto delle note. Stefano Di Battista in trio. Stefano Di Battista è il sassofonista italiano tra i più apprezzati sulla scena internazionale. Decisivo l’incontro con Massimo Urbani e gli studi al conservatorio. Si trasferisce a Parigi nei primi anni Novanta dove si procura due concerti al Sunset di Parigi: il primo con un trio formato dal batterista Aldo Romano e dal contrabbassista francese Michel Benita. Nel secondo concerto suona con Stèphane Huchard alla batteria e Laurent Cugny, prossimo a prendere le redini dell’ONJ (Orchestra Nazionale del Jazz). Oltre alla partecipazione al progetto di Aldo Romano dal quale sono scaturite due registrazioni discografiche (Prosodie e Intervista) e la presenza nell’ONJ diretta da Cugny, continua ad incontrare gente, tiene alcuni concerti in trio con Daniel Humair e J.F. Jenny Clark, suona con musicisti americani di passaggio come Jimmy Cobb, Walter Brooker, Nat Adderly, ecc. La carriera di Di Battista è a una svolta. Pilastro dei vari gruppi di Aldo Romano, membro del sestetto di Michel Petrucciani, Stefano incomincia a pensare alla realizzazione di un progetto a suo nome. Nel ’97 il suo primo album per la Label Bleu, dal titolo “Volare”, lo vede al fianco di Flavio Boltro alla tromba, Eric Legnini al piano (il suo pianista di questi ultimi anni), Benjamin Henocq alla batteria e Rosario Bonaccorso al contrabbasso (“la ritmica che ho sempre desiderato”). Nel ’98 arriva il suo primo ingaggio per la storica Blue Note, per la quale inciderà l’album “A prima vista”, accompagnato dalla stessa formazione di musicisti, che tra le altre cose diventerà il suo gruppo stabile di riferimento. Nel luglio ’00, la registrazione di un disco magistrale dove Stefano è affiancato dall’incomparabile presenza di Elvin Jones alla batteria (il leggendario batterista di John Coltrane), Jacky Terrasson al piano e Rosario Bonaccorso al contrabbasso. Il disco, dall’omonimo titolo, uscirà poi nell’Ottobre 2000. Il nuovo disco, oltre ad avere grandi riconoscimenti da parte della critica internazionale, ha vinto il prestigioso premio francese Telerama, classificandosi al primo posto nelle classifiche europee come disco più venduto.

info: www.atcllazio.it

Il programma completo delle iniziative è consultabile su www.visitlazio.com

 

Print Friendly, PDF & Email