45 anni di “Imagine”, inno alla pace

0
635

john-lennon-water-color-v-imagine-l-portrait-vimal11 Ottobre 1971 è la data in cui John Lennon pubblica il singolo “Imagine” dopo l’uscita dell’omonimo album, nel pieno della Guerra in Vietnam, con il mondo spaccato in due dalla logica della “guerra fredda”. Di fronte a questo scenario la gente manifestava un grande desiderio di pace. Il brano dell’ex leader dei Beatles rispondeva pienamente a questa richiesta, invitando a guardare a un futuro possibile, pur se da una condizione di “sognatore”. Ciò ne farà un inno universale di pace per le giovani generazioni di ogni tempo.  Il singolo, cantato e composto dallo stesso Lennon e prodotto da Phil Spector,  fu venduto all’inizio in 1,6 milioni di copie. Non un debutto da record. Ma in poco tempo ha poi conquistato la vetta della Billboard 100. Ispirata alla poesia Grapefruit di Yoko Ono, la musa di Lennon, la canzone rappresenta una visione utopistica che si materializza in parole e melodie semplici che sono riuscite, almeno quelle, a metterre d’accordo popoli di tutto il mondo. Ma guerre, povertà e conflitti di religione ci sono ancora. Quarantacinque anni dopo, tutto resta nella fantasia della speranza. Si continua ad immaginare, cantando, un futuro migliore, un mondo di pace e amore.

 

Print Friendly, PDF & Email