A 2 anni dal caso Priebke Albano pubblica mail e lettere di solidarietà ricevute dal Comune

0
876
marini
Sindaco di Albano Laziale Nicola Marini alle manifestazioni contro funerali Priebke
marini
Sindaco di Albano Laziale Nicola Marini alle manifestazioni contro funerali Priebke

A due anni esatti dal “Caso Priebke”, l’Amministrazione Comunale di Albano Laziale rende pubbliche una parte delle mail e delle lettere giunte da ogni parte del mondo per ringraziare, esprimere vicinanza e solidarietà alla città per quanto avvenne. Il 15 ottobre del 2013, infatti, la Città di Albano Laziale, Medaglia d’Argento al Merito Civile, attirò l’attenzione del mondo intero in quanto, senza preavviso e solo all’ultimo momento, fu comunicato dall’allora Prefetto di Roma che si sarebbero svolti in forma privata i funerali di Erich Priebke, gerarca nazista condannato all’ergastolo per aver partecipato e pianificato la realizzazione dell’eccidio delle Fosse Ardeatine, presso l’Istituto Pio X dei Padri Lefebvriani.

“Per la nostra Città e per tutti i Castelli Romani, per la nostra storia fatta di valori democratici e antifascisti, per l’alto tributo di sangue pagato dalle nostre terre nel corso della Seconda Guerra Mondiale, era inaccettabile che proprio qui venisse celebrato il rito funebre del “Boia delle Fosse Ardeatine” ricorda il Sindaco Nicola Marini.

“Alle 16.05 firmai un’ordinanza che vietava il passaggio della salma all’interno del nostro territorio. Dodici minuti dopo – continua il primo cittadino – l’allora Prefetto di Roma emanava a sua volta un’ordinanza che, annullando la nostra, permetteva invece la celebrazione del rito”.

“A distanza di due anni, desideriamo condividere una parte delle mail e delle lettere che ci giunsero da ogni parte d’Italia e del mondo per congratularsi con noi, con la Città di Albano Laziale per aver ricordato a tutti quei valori su cui si fonda la nostra libertà, la nostra Costituzione, la nostra democrazia. Questo “patrimonio” è giusto che sia pubblico e disponibile a chiunque. Il nostro augurio – conclude il Sindaco Marini – è che lo leggano soprattutto i più giovani perché loro rappresentano il futuro. Un futuro figlio della Resistenza Antifascista in cui non ci sarà mai spazio per nessun revisionismo storico”.

La documentazione è anche disponibile sul sito istituzionale del Comune di Albano Laziale e sulla pagina Facebook “Ufficio Stampa Comune Albano Laziale”.

Print Friendly, PDF & Email