A Cecchina nasce nuovo quartiere fatto di servizi

0
828
cecchina
Inaugurate opere progetto Plus a Cecchina
cecchina
Inaugurate opere progetto Plus a Cecchina

Inaugurate oggi, venerdì 22 aprile, le opere realizzate presso l’area P.L.U.S. (Piano Locale Urbano di Sviluppo) a Cecchina.

Nell’area P.L.U.S. sorgono un asilo nido, una scuola materna, una mensa scolastica, un auditorium, un centro civico, una sala polivalente, a cui vanno aggiunti una scuola elementare, una palestra e alloggi destinati all’edilizia residenziale pubblica realizzati con fondi provenienti dai “Contratti di Quartiere II” del 2003.

Presenti al taglio del nastro il Sindaco Nicola Marini, il Vice Sindaco Maurizio Sementilli, il Consigliere metropolitano Massimiliano Borelli, la deputata Ileana Piazzoni, il Consigliere Regionale Rodolfo Lena, l’Assessore regionale alle Attività Produttive, Guido Fabiani, oltreché tutti gli esponenti dell’Amministrazione e della Giunta comunale di Albano Laziale.

A prendere per primo la parola è stato Maurizio Sementilli: «Abbiamo realizzato qualcosa di importante. Abbiamo impiegato i fondi europei del progetto P.L.U.S. coniugandoli con quelli del “Contratto di Quartiere II” del 2003. Attraverso un impegno amministrativo e progettuale esemplare abbiamo recuperato dieci milioni di euro fermi da oltre dieci anni che altrimenti avremmo perso. Tuttavia, soltanto l’acquisizione dei fondi europei provenienti dal progetto P.L.U.S. hanno permesso la realizzazione dell’intero progetto. Infatti, in seguito all’aggiornamento prezzi del 2008, i proventi del “Contratto di Quartiere II” avrebbero garantito soltanto la costruzione del 50% delle opere».

Sementilli ha poi aggiunto: «Con il progetto P.L.U.S., inauguriamo nuove strutture scolastiche che vanno a sopperire alle carenze degli altri edifici presenti sul territorio, in particolare dopo la chiusura della struttura di via Montagnano. Mostriamo nuovamente grande attenzione nei confronti delle scuole. Queste opere vanno ad aggiungersi alla nuova scuola di Cancelliera, inaugurata a Settembre, e al finanziamento di 6 milioni di euro ottenuto per la costruzione di un nuovo polo scolastico in piazza Zampetti».

Sulla stessa linea il Sindaco Nicola Marini: «Realizzare un’opera di questa portata e metterla a disposizione del nostro territorio, rispettando i tempi e presentando progetti innovativi e all’avanguardia è motivo di grande orgoglio. Certo, non sono mancate le difficoltà, ma le abbiamo superate grazie alla collaborazione con tutti i soggetti coinvolti. Qui non c’era niente. Dopo soli tre anni dalla definizione del finanziamento, gli edifici sono a disposizione della Città, quando mediamente ne occorrono sette. Opere interamente pubbliche, realizzate con fondi pubblici europei. Questi ultimi garanzia di trasparenza, soggetti a numerose certificazioni, e con tempi certi di realizzazione».

Il primo cittadino ha poi aggiunto: «Abbiamo utilizzato i fondi europei anche per dare risposte a chi ne ha bisogno. Grazie ai ribassi di gara abbiamo infatti investito 900 mila euro nel sociale: “voucher” per asili nido, assistenza domiciliare, servizio di “tagesmutter” e iniziative per l’inserimento di giovani, disoccupati e inoccupati nel mondo del lavoro».

In chiusura è intervenuto l’Assessore regionale alle Attività Produttive, Guido Fabiani: «Siamo soddisfatti di quanto è avvenuto ad Albano Laziale e negli altri comuni interessati da interventi finanziati dai fondi P.L.U.S. Infatti 70 iniziative su 73 complessive sono state completate. Questo è un segno di collaborazione fra enti per rispondere alle esigenze dei cittadini».

Print Friendly, PDF & Email