A Genzano i giovani difendono l’idea di Europa

Domenica 19 maggio al Centro Studi Alcide de Gasperi di Genzano l'evento Sweet Home Europe, una divertente e interattiva conferenza sull’Europa

0
189
home_sweet_home_genzano
Home Sweet Europe a Genzano

Domenica 19 maggio per gli abitanti di Genzano è stato un pomeriggio informativo e divertente grazie a un gruppo di giovani che hanno dato vita all’evento «Sweet Home Europe». In numerosi si sono recati all’evento presso il Centro Studi Alcide de Gasperi di Genzano. Un’iniziativa totalmente giovanile che ha visto come promotori quattro ragazzi che con passione e dedizione hanno dato origine ad una conferenza originale. Questi quattro giovani, Alessia Nucci, Greta Gabbarini, Francesco Peluso e Nicola Marianecci, sono ragazzi universitari e neolaureati che grazie ai loro studi hanno avuto la capacità e sentito la necessità di informare chiunque li volesse ascoltare. La conferenza iniziata alle ore 18.00 si è aperta con un ricco e caloroso aperitivo, successivamente i partecipanti sono stati divisi in squadre associando a ciascun individuo un colore casuale tra rosso, giallo e blu. La conferenza divisa in tre fasi si è aperta con un piacevole quiz che ha coinvolto subito i partecipanti. Il quiz era composto da 10 domande inerenti l’argomento dell’evento, ad ogni risposta corretta alla squadra vincente venivano assegnati dei punti che poi permettevano di vincere dei gadget a tema Europa: magliette, penne, libri e agende. In una seconda fase i giovani si sono confrontati sulle tematiche europee, i soggetti trattati sono stati: che cosa fa l’Europa nella nostra vita di tutti i giorni, i progetti dell’Unione sull’ambiente, i progetti per il sociale ed infine che cosa fa l’Europa per garantire la trasparenza alimentare, di igiene e di controllo. L’ultima fase ha visto come protagonista il giovane ospite Giorgio Ferrigno, rappresentante dei Millennials, un gruppo di giovani dai 14 ai 25 anni che si impegnano per migliorare il proprio Paese tramite eventi, organizzazioni, conferenze, attività e tanto altro. La conferenza si è chiusa con un inno all’Europa, un testo commovente che ha ricordato ai partecipanti quali sono i veri valori dell’Unione e perché è così importante valorizzarla. I promotori sono riusciti a coinvolgere al meglio i partecipanti dell’evento divertendoli ed informandoli su un tema che spesso resta ignoto rispetto all’importanza che gli appartiene. Così a commentato a margine dell’evento Greta Gabbarini, una dei promotori dell’evento: “In tempi dove la cultura dell’odio e l’euroscetticismo sembrano diffondersi sempre di più io e miei amici ci siamo sentiti in dovere di difendere i nostri ideali, rivendicando la centralità della cultura e della giusta informazione, rispondendo a una semplice domanda: Ma l’Europa cosa ha fatto e sta facendo per me?”.

Print Friendly, PDF & Email