A Lanuvio approvata installazione dell’isola Ecologica

0
950
giunta
Sindaco Galieti e la Giunta Comunale di Lanuvio
giunta
Sindaco Galieti e la Giunta Comunale di Lanuvio

Era uno degli obiettivi fondanti del programma elettorale di ‘Lanuvio per la Democrazia’ e, nonostante gli intoppi burocratici, sta per essere finalmente centrato.

Sono infatti concreti e decisivi i passi in avanti che arrivano da Lanuvio sul fronte del progetto della Raccolta Differenziata. Come dettagliatamente anticipato in sede di discussione del Piano Triennale delle Opere Pubbliche si vede finalmente la luce in fondo al tunnel che porterà Lanuvio ad avere una sua Isola Ecologica. Decisiva, nelle scorse settimane, la consegna del parere del Genio Civile, ulteriore tassello per imprimere una svolta nelle politiche sui rifiuti e dare il via libera all’appalto sulla differenziata, con assegnazione della specifica gara.

Nell’ambito delle strategie poste in essere dall’Amministrazione Galieti, che sin dall’abbrivio della sua esperienza amministrativa ha posto come prioritaria l’ottimizzazione del servizio di raccolta dei rifiuti, verrà dato un decisivo impulso a questo fronte delle politiche ambientali proprio grazie alla realizzazione di un centro di conferimento rifiuti su un’apposita area comunale, predisposta dall’Ufficio Progettazione in località Farnete, dove sorgerà un ecocentro moderno e funzionale.

E’ stato infatti approvato in questi giorni, con apposita delibera, il progetto definitivo dei Lavori di realizzazione del centro di raccolta rifiuti urbani in modo differenziato, che potrà contare su un contributo di 200mila euro dell’ex Provincia di Roma, con impegno di partecipazione alla spesa con fondi comunali per i restanti 155mila euro, per un totale di 355mila euro. Via libera anche da parte della Regione Lazio, per l’autorizzazione paesaggistica, e dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio, per l’accertamento di conformità, per quella che rappresenta un’autentica svolta in ottica di politiche sui rifiuti.

Compiacimento da parte dei vertici comunali, con la Giunta Galieti che, “senza tornare sul fallimentare progetto – dichiarano – tirato fuori dal cilindro dalla precedente amministrazione comunale, proprio a pochi mesi dalla campagna elettorale del 2012, si appresta a centrare un traguardo fondamentale”, con una Raccolta Differenziata (per la quale è in corso la gara per appaltare il nuovo servizio) che i vertici amministrativi amano definire ‘democratica’, visto che non escluderà nessuno dei cittadini di Lanuvio, “a differenza del vecchio piano, che non distingueva tra centro e periferie e tagliava fuori dal servizio oltre 5mila cittadini”.

Soddisfazione è stata espressa in merito nell’entourage dell’Amministrazione Galieti, che confida di imprimere un decisivo passo in avanti, incastonando così un altro tassello dei propri propositi programmatici.

Print Friendly, PDF & Email