A Roma l’assemblea dei comuni aderenti alla Città per la Fraternità

0
836
crestiniprefetto
Crestini e il prefetto Basilone a Rocca di Papa
crestiniprefetto
Crestini e il prefetto Basilone a Rocca di Papa

“Ieri mattina (venerdì 17 febbraio ndr) si è svolta l’assemblea annuale dei comuni aderenti all’associazione Città per la Fraternità presso la Chiesa di San Salvatore in Lauro a Roma – inizia così la nota del Comune di Rocca di Papa. Dei comuni aderenti, nonostante l’ampiezza della sala pronta ad accoglierne ben 150, si è registrata la presenza di soli 12 rappresentati. Fra i punti all’ordine del giorno, uno fra tutti ha richiesto maggior confronto fra i sindaci e delegati presenti e cioè la modifica allo statuto dell’associazione, emendamento che contemplava la nomina a membro onorario del Direttivo a vita del fondatore, l’ex Sindaco di Rocca di Papa Pasquale Boccia. Durante il confronto, il Sindaco Emanuele Crestini, quale rappresentante della città di Rocca di Papa, ha voluto esprimere  -continua così la nota – il suo parere in merito: “Per noi niente onorificenze ad personam, la fraternità è un dovere verso la collettività e un concetto di reciprocità che nasce dallo spirito di comunità. La nostra adesione all’associazione è frutto di una delibera di Consiglio Comunale, lo statuto stesso è stato oggetto di approvazione nel 2009. Io e l’amministrazione comunale tutta, siamo a servizio della comunità per questo riteniamo che il riconoscimento vada alla Città di Rocca di Papa”. Il Sindaco Crestini ha poi continuato dicendo: “per noi il concetto di fraternità è un concetto esteso, che richiede la massima rappresentatività nella sua continuazione, decisioni come la modifica allo statuto non possono essere prese fra pochi partecipanti, così viene meno il concetto stesso di fraternità”. Per tale ragione il Sindaco Crestini ha poi proposto il rinvio del punto alla prossima assemblea, parere non condiviso dalla maggioranza dei partecipanti. Crestini ha concluso – si avvia così alla conclusione la nota stampa – dicendo: “Vi porto la nostra testimonianza, Rocca di Papa ha tradotto l’esperienza migranti dell’HUB di “Mondo Migliore”, da emergenza in opportunità. Noi la fraternità la viviamo nel quotidiano, la sperimentiamo ogni giorno. Consapevolezza questa, più volte condivisa nei racconti, con il Movimento dei Focolari nella loro sede internazionale situata proprio a Rocca di Papa”. Questa l’esposizione reale degli scambi intercorsi durante la mattinata di ieri, che fra le altre cose non ha mai visto l’enunciazione da parte del Sindaco Crestini, di alcuna parola contraria in merito alla premiazione per la Città di Assisi o alla presunta pretesa di chiedere la nomina per se quale membro onorario dell’Associazione. In merito a tali mendaci dichiarazioni, il Sindaco Crestini, ha ricevuto stamane messaggio privato di solidarietà dal Sindaco di Castel Gandolfo, nonchè Presidente dell’Associazione Città per la Fraternità, Milvia Monachesi – conclude così – e a tal proposito dichiara: “Mi associo alle parole espresse in risposta all’articolo de “il Mamilio”, dalla Presidente dell’Associazione Monachesi, sul rammarico in merito alla mancata citazione nell’articolo degli altri punti all’ordine del giorno, comunque importanti, come il progetto di Pace e Fraternità con il Comune di Betlemme e ad altre iniziative e progetti che l’Associazione porta avanti.”.

Print Friendly, PDF & Email