Abbondati, “Centrosinistra non significa più niente”

L'esponente di Partecipazione Civica Guglielmo Abbondati: "Serve radicale discontinuità per un nuovo progetto di cambiamento"

0
491
gugliemo_abbondati
Guglielmo Abbondati

“Un lavoro collettivo e partecipato, capace di mettere insieme idee, passioni e nuove pratiche di comunità. Soltanto così siamo convinti, si possa costruire un’alleanza civica, sociale e progressista capace di trovare un nuovo progetto di cambiamento per questa città”. E’ quanto afferma in una nota l’ex consigliere comunale Guglielmo Abbondati, esponente del movimento Partecipazione Civica.

“Nelle ultime tre settimane – dice Abbondati – al nostro appello pubblico hanno già risposto molte persone. Tutte condividono un medesimo giudizio: centrosinistra non significa più niente. La generale perdita d’identità a livello nazionale e la chiusura fallimentare dell’esperienza di governo della città, non possono essere superate ripartendo come se nulla fosse, con incomprensibili discussioni tutte interne alla politica, su alleanze e candidature”.

“D’altra parte, si va organizzando una destra che in piena sintonia con il governo giallo-bruno, prova a costruire anche a Ciampino una riposta lucrativa in termini elettorali, fomentando rabbie, paure e malessere sociale, che oggi più che mai occorre saper riconoscere ed alle quali bisogna saper dare risposte adeguate. Quanto più saremo capaci di abbandonare pratiche e conformismi della vecchia politica – conclude Abbondati – tanto più potremo dare voce al bisogno di cambiamento delle donne e degli uomini di questa comunità”.

Print Friendly, PDF & Email