Adriano Palozzi propone un’agenzia unica regionale per la mobilità

0
1156
Adriano Palozzi
Adriano Palozzi Consigliere della Regione Lazio
Adriano Palozzi
Adriano Palozzi Consigliere della Regione Lazio del Pdl

L’integrazione di ‘Aremol’ e di ‘Roma Servizi per la Mobilitá’ per giungere all’istituzione di una “Agenzia unica per la Mobilità”, in forma di società per azioni, al fine di razionalizzare e massimizzare l’efficienza del trasporto pubblico locale e per offrire agli utenti un servizio realmente rispondente alle loro esigenze. Questa la proposta di legge presentata dal consigliere regionale del Pdl, Adriano Palozzi.

“Come dichiarato in campagna elettorale da tutti i candidati a governatore – ha dichiarato il consigliere Palozzi -, la questione relativa al trasporto pubblico locale é prioritaria e l’istituzione della “Agenzia unica per la Mobilità” offrirebbe un supporto indispensabile  alla Regione Lazio per il controllo, la gestione, la pianificazione e la programmazione di un settore molto delicato”.

Nel tempo, le due società, Aremol e Roma Servizi per la Mobilità, si sono, infatti, rivelate ‘doppioni’ in ordine alle competenze e alle attività e soprattutto hanno dimostrato di non essere in grado di garantire la flessibilità di funzionamento, la snellezza delle procedure e l’alta professionalità indispensabili per garantire l’efficienza del servizio di pubblico trasporto.

Sotto l’attenta regia della Regione Lazio e a capo di un direttore generale di comprovata esperienza nell’amministrazione del trasporto pubblico locale, l’insieme delle attività dell’AUM, così come descritte nei 15 articoli che compongono la proposta di legge per la sua istituzione, sembra “blindare” il settore del trasporto pubblico dalle inefficienze e dalle lungaggini burocratiche e amministrative prodotte dalla presenza di due società gemelle. Tra le innumerevoli competenze, emergono: la pianificazione e la programmazione dei servizi per la mobilità; la definizione e la gestione in ordine alle tariffazioni; il controllo, la sorveglianza e il monitoraggio dello svolgimento dei servizi; la gestione di una banca dati del sistema della mobilità da trasmettere all’Assessorato regionale ai Trasporti, alla Commissione consiliare e all’Osservatorio nazionale per il Tpl.

“É evidente – ha dichiarato, infine, il consigliere Palozzi – che l’istituzione dell’AUM risponde alle esigenze di semplificazione amministrativa ed economica invocate agli artt. 4/9 della legge 135/2012 “Spending Review” che, per quanto riguarda il trasporto pubblico, si traduce fondamentalmente nell’efficientamento dell’intero settore, salvaguardando le professionalità e i livelli occupazionali con il distacco del personale già operativo in Aremol e in RSM. Sono certo che la maggioranza e, in particolare, il presidente Zingaretti e l’assessore Civita assicureranno la giusta attenzione e il massimo impegno a questa proposta di legge per giungere alla sua rapida approvazione dopo il necessario confronto con i sindacati e i rappresentanti delle imprese del settore”.

Print Friendly, PDF & Email