Aeroporto Ciampino, i consiglieri del M5S scrivono a Terzulli

0
1237
Ciampino
Panorama Aeroporto di Ciampino
Ciampino
Panorama Aeroporto di Ciampino

Riceviamo e pubblichiamo la lettera indirizzata al sindaco di Ciampino Giovanni Terzulli sulla “Partecipazione del Comune di Ciampino alla Conferenza dei Servizi sul “Piano riduzione e contenimento dell’Impatto Acustico presentato da Aeroporti di Roma S.p.A. per l’aeroporto di Ciampino”” a firma dei tre consiglieri comunali che compongono il locale gruppo consiliare M5S:

“Sindaco, Come saprà, prossimamente verrà convocata la conferenza dei servizi sul “Piano riduzione e contenimento dell’Impatto Acustico presentato da Aeroporti di Roma S.p.A. per l’aeroporto di Ciampino” alla quale saranno convocati i rappresentanti della Regione Lazio e dei Comuni interessati tra cui il Comune di Ciampino quale Ente principalmente interessato dall’impatto che l’attuale attività aeroportuale del Pastine ed il piano in oggetto avranno sulla qualità della vita dei nostri concittadini – inizia così la lettera firmata da Bartolucci, Checchi e De Sisti. I sottoscritti consiglieri comunali del gruppo consiliare “MoVimento 5 Stelle”, con la presente La invitano ad una riflessione sui vari aspetti che secondo noi non sono da sottovalutare ma, anzi, andrebbero considerati, per garantire la salute dei cittadini, in occasione della partecipazione all’appuntamento in oggetto. Lei ha più volte esternato la sua posizione in merito al Piano in oggetto le cui valutazioni a nostro avviso perdono di vista l’obiettivo primario che è la salute dei cittadini della quale come primo cittadino deve farsi garante. Innanzitutto prendiamo piacevolmente atto che la nuova amministrazione comunale di Marino in carica dal 5 Giugno 2016, successiva alla guida del Commissario Prefettizio Enza Caporale, ha presentato osservazioni alla VIA del “Masterplan dell’Aeroporto G.B. Pastine” di Ciampino le cui conclusioni chiedono fermamente il respingimento del Masterplan in quanto lo stesso si ritiene inidoneo all’obiettivo del contenimento della riduzione dell’impatto acustico sulla popolazione residente nelle zone maggiormente impattate dall’attività aeroportuale. Parimenti, ma spiacevolmente, prendiamo atto che invece il Comune di Ciampino non ha ritenuto necessario presentare osservazioni alla VIA del Masterplan. Infatti purtroppo per noi, l’amministrazione da Lei governata ha perso l’occasione di riportare l’analisi che avrebbe dovuto fare sul Masterplan e sulla VIA presentata dal proponente sempre a garanzia della salute nostra e dei nostri concittadini. L’assenza di osservazioni – continua così la lettera – farebbero pensare ad un Piano perfettamente credibile e consistente, mentre come già evidenziato dal comitato CRIAAC nelle sue osservazioni depositate, vari parametri di valutazione riportati dal proponente sembrerebbero assenti oppure errati e inattendibili come, ad esempio, quelli riportati nel documento “Carta della densità abitativa all’interno dell’intorno aeroportuale” codice elaborato “0A782T1PTIQARUM004-1” nel quale i dati sono ampiamente sottostimati presentando valori in alcune zone addirittura sei volte inferiori alla realtà (rispetto ai dati abitativi pubblicati dal nostro Comune), oppure sulle valutazioni fatte dal Proponente circa la possibilità di ridurre l’impatto acustico futuro basate sull’ipotesi di una massiccia adozione da parte delle compagnie aeree nel 2021 di una particolare tipologia di aereo “Boeing 737 Max 200” che vanta caratteristiche di emissioni acustiche molto basse ma che non è ancora stato prodotto e se ciò non bastasse ad oggi solo una compagnia sembra averne previsto l’investimento rendendo l’ipotesi ancor meno credibile o comunque inattendibile sia per l’enorme investimento spettante al vettore privato che oggettivamente nessuno al momento è in grado di garantire sia perché l’uso di questo aeromobile a basso impatto acustico da parte di altre compagnie – qualora l’attuale vettore cambiasse scalo – non sarebbe affatto certa. Questi sono solo due esempi ma molti altri spunti troverà, rileggendo le osservazioni presentate dal CRIAAC, che la convinceranno a dire no ad un piano inattendibile e che se approvato avrebbe un impatto devastante sulla salute dei cittadini ciampinesi più di quanto abbia fatto finora il traffico aereo sul nostro terittorio. Ora più che mai può dimostrare il Suo senso di responsabilità nei confronti dei Suoi cittadini e che per Lei nulla prevale sulla loro salute: La invitiamo, pertanto, a riflettere sulla posizione che l’Amministrazione Comunale prenderà – si conclude con queste parole la lettera in sede della Conferenza dei Servizi auspicandoci che sia per una posizione prudenziale a garanzia della salute pubblica”

Print Friendly, PDF & Email