Agevolazioni per utenti acqua morosi a Lariano

L'assessore Ferrante Carrante parla della delibera sulle agevolazioni approvata durante l'ultimo Consiglio Comunale di Lariano

0
304
ferrantecarrante
Fabrizio Ferrante Carrante Assessore al Comune di Lariano

Nell’ultima Seduta Consiliare, tenutasi martedì 13 novembre, tra i vari argomenti all’O.G. sono state discussi punti che riguardano alcune deleghe di competenza dell’Assessore Fabrizio Ferrante Carrante; ricordiamo che l’Assessore Ferrante Carrante è investito nelle deleghe al Patrimonio Immobiliare, Ambiente, Igiene Pubblica, rapporti con l’Acea, nonché Spettacolo, Turismo e rapporti con le Associazioni. Durante il Consiglio Comunale si è discusso di importanti tematiche centrali della comunità larianese, che hanno visto l’intervento dell’Assessore Fabrizio Ferrante Carrante. Andiamo ad analizzarle nel dettaglio: un punto importante prevedeva l’approvazione della Delibera inerente l’ammissione degli utenti morosi, che ne fanno richiesta, a forme agevolate per il pagamento delle somme relative al canone dell’acqua, della fognatura e depurazione negli anni pregressi e fino al 2005. In Consiglio Comunale- ha affermato l’Assessore Fabrizio Ferrante Carrante – abbiamo approvato il pagamento agevolato delle somme relative al canone di acqua e fognatura fino al 2005. E’ una reiterazione della Delibera Consigliare n. 4 del 2015 dove fu già prorogato il termine per la definizione agevolata. Con questa delibera è stato sancito un annullamento di tutte le more ed interessi, in più è stato stabilito che il termine di prescrizione dei crediti vantati ha durata quinquennale e non più decennale. IL pagamento potrà essere regolarizzato entro un anno o in alternativa in un’unica soluzione. La delibera è stata votata dalla sola maggioranza e sinceramente c’è rammarico per la posizione assunta dalla minoranza, che ha abbandonata l’Aula Consiliare al momento della votazione, adducendo come motivazione la non condivisione nel metodo, della Delibera. Comunque, grazie a questa Delibera, votata dalla sola maggioranza, ci sarà una ulteriore opportunità per coloro che, per ragioni diverse, non sono riusciti a mettersi in questi anni in regola con i pagamenti; con l’occasione tutti gli interessati potranno recarsi presso gli Uffici di competenza del Comune, che saranno a completa disposizione per analizzare ogni personale posizione debitoria. Altro punto all’O.G. era quello nascente dall’Interrogazione avente in oggetto: cura e manutenzione degli spazi verdi pubblici. Su tale punto, l’Assessore Fabrizio Ferrante Carrante ha elencato una serie di iniziative che si sono svolte durante l’anno per la manutenzione degli spazi verdi e ha annunciato che – “Per il 2019 ci saranno interventi inerenti il miglioramento del verde pubblico, tra cui: quello adiacente via Padre Cima; un rinnovamento del giardino pubblico attrezzato limitrofo all’entrata del Palazzo Comunale, questo grazie al contributo Regionale di circa 22.000 Euro e con l’affidamento, sotto il controllo dell’Ente Comunale, ad un’Associazione locale che ha risposto all’Avviso del Bando. È poi previsto, grazie al progetto di riqualificazione dell’Area Fiera, già in corso a Colle Fiorentino, la realizzazione di un nuovo verde pubblico attrezzato; anche all’interno del progetto di riqualificazione di Piazzale Luigi Brass, è previsto una nuova versione del giardino pubblico per i bambini.Possiamo, quindi, ritenerci senz’altro soddisfatticontinua l’Assessore Fabrizio Ferrante Carrante – che a Lariano sorgeranno questi parchi pubblici nuovi e rinnovati a totale servizio dei cittadini”. Infine, riguardo la mozione inerente la ricognizione e lo smaltimento di manufatti in Eternit, il Consiglio Comunale, nell’occasione, ha votato un O.G all’unanimità: verrà avviata una campagna di sensibilizzazione, con il coinvolgimento anche delle scuole, per lo smaltimento dell’Eternit e per prendere coscienza della pericolosità sulla salute e l’ambiente, di tale materiale,perché conclude l’Assessore Fabrizio Ferrante Carrante quando si parla di salute pubblica ogni argomentazione e ogni iniziativa va sempre caldeggiata”.

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email