Aggiornato il Pec a Rocca di Papa

0
717
pecroccadipapa
Aggiornato Pec Rocca di Papa
pecroccadipapa
Aggiornato Pec Rocca di Papa

Venerdì pomeriggio, l’Amministrazione ha approvato in Consiglio Comunale l’aggiornamento del Piano di Emergenza Comunale. Il PEC è un importante documento in cui sono contenute le disposizioni da seguire e i protocolli da rispettare in casi di necessità straordinarie, come terremoti o incendi boschivi. La Regione Lazio, a seguito degli eventi sismici che dall’estate scorsa hanno colpito il Centro Italia, ha messo a disposizione dei Comuni finanziamenti per provvedere alla stesura del Piano. Nel caso specifico, a Rocca di Papa sono stati previsti 12.500 euro, ma l’Amministrazione Comunale è riuscita a fare economia, affidando la preparazione del PEC a un’azienda che ha svolto il lavoro a un costo inferiore, ovvero poco più di 7.000 euro, garantendo comunque un elevata qualità del Piano. “L’approvazione del Piano di Emergenza – afferma il sindaco Emanuele Crestini – è un atto fondamentale per il nostro paese. Anche se i tempi erano stretti e i documenti da approntare erano molti, siamo riusciti a raggiungere questo obiettivo. Parte importante del lavoro è stato svolto in collaborazione con gli uffici comunali, in primis la Polizia Locale, l’Ufficio Urbanistica e l’Ufficio Lavori Pubblici.” “Era doveroso aggiornare il Piano – continua il sindaco –. Tanto per fare un esempio, il vecchio PEC prevedeva l’eventuale allestimento delle tendopoli su terreni da tempo occupati da edifici, come nella zona Calcare. Il Piano di Emergenza è un insieme di documenti che deve essere costantemente aggiornato ed è quello che ci impegniamo a fare nei prossimi anni.” “Il Piano di Emergenza Comunale – dichiara il neocomandante della Polizia Locale, Dario Nanni – necessitava di una profonda revisione. Alcune parti le abbiamo riscritte da capo, tant’erano obsolete le indicazioni del precedente PEC. Un esempio che possiamo fare è quello dell’individuazione del Centro Operativo; occorreva scegliere un edificio antisismico, di recente costruzione e con determinate caratteristiche logistiche, peculiarità che non aveva il luogo indicato nel vecchio Piano. Ora è fondamentale informare tutti i cittadini e gli operatori del territorio, sensibilizzarli in merito alle questioni legate alla sicurezza e fargli conoscere il Piano di Emergenza Comunale, un documento importantissimo, ma che speriamo di non dover utilizzare mai.”

Print Friendly, PDF & Email