Al borgo storico di Marino nel fine settimana Castelli di Cioccolato

0
724
Castelli di Cioccolato
Castelli di Cioccolato a Marino
Castelli di Cioccolato
Castelli di Cioccolato a Marino

Calato il sipario sull’edizione numero 89 della Sagra dell’Uva, andata in scena dal 4 al 7 ottobre scorsi, non si fermano le iniziative in favore del territorio attivate da Palazzo Colonna.

Da venerdì 11 a domenica 13 ottobre (ore 10-24), saranno ancora una volta gli assessorati alla Cultura e alle Attività produttive e Turismo coordinati da Arianna Esposito e Giuseppe Bartolozzi a scendere in campo, promuovendo e patrocinando un fine settimana dolcissimo con la seconda edizione della manifestazione «Castelli di Cioccolato» di Roma Chocolate.

Forte della grande affluenza di pubblico registrata nella edizione precedente, la manifestazione è diventata appuntamento fisso di inizio autunno per Marino e i Castelli Romani.

Allestito, con ingresso libero, lungo corso Trieste e piazza San Barnaba «l’evento – comunica Alessandra Morgante, rappresentante di Roma Chocolate – è un incontro con il gusto e la raffinatezza del cioccolato artigianale, per coinvolgere tutti sensi a partire dal palato».

Trenta gli stand espositivi indirizzati a deliziare il gusto di cittadini e visitatori, con le specialità confezionate dai Maestri artigiani del settore che, come comunicato dagli organizzatori dell’evento, presenteranno tanti deliziosi prodotti: dai bon bon ai classici cioccolatini, dalla fumante cioccolata in tazza al pepe salato, con peperoncino o spezie, sino alla birra al cacao e alle novità più esclusive. Golosità che allieteranno non solo il gusto e l’olfatto, ma anche la vista presentandosi talvolta come vere e  proprie opere d’arte culinarie.

Tra le novità del 2013, la Fabbrica di Cioccolata «che venerdì 11 ottobre, dalle 10 alle 19 – spiega ancora la Morgante –  aprirà al pubblico per scoprire insieme il processo e la versatilità di questa antica risorsa alimentare. Una chicca di questa edizione nata per conoscere l’arte della cioccolateria, mostrando il procedimento di nascita della famosa e intramontabile “tavoletta” a partire dalla lavorazione della fava di cacao tostata».

In contemporanea il Choco Word Tour, che proporrà un viaggio nella storia del cacao, con il supporto di pannelli dimostrativi e percorsi degustativi nei quali, al cioccolato, verranno uniti elementi come grappa e vino.

Anche in questa nuova edizione ospitata a Marino, torneranno i Baby Choc, i laboratori didattici per i più piccoli (sabato 12 e domenica 13) per conoscere storia e segreti del più celebre tra gli alimenti ma, soprattutto, per invitare i bambini a sperimentarsi cioccolatai intorno al tavolo degli impasti dove, con stampini e attrezzi del mestiere, creare i propri cioccolatini da portare a casa e gustare poi in famiglia».

Attenzione verrà proposta anche al benessere del corpo. Accompagnati da musica dal vivo, esperti di Estetica proporranno ai presenti massaggi con cosmetici a base di cioccolato.

«Con la rassegna Castelli di Cioccolata – conclude Alessandra Morgante –  il Roma Chocolate, ringraziando gli assessori alla Cultura e alle Attività Produttive e Turismo Arianna Esposito e Giuseppe Bartolozzi per aver contribuito a rendere possibile la manifestazione nel borgo di Marino, presenterà una full immersion nel mondo del cacao e del cioccolato. Per scoprire e celebrare un’antica tradizione, presentando a pubblico e operatori di settore l’eccellenza della produzione artigianale. E, ovviamente, farne saggiare la bontà deliziando il palato».

«Roma Chocolate, con i grandi consensi ottenuti l’anno precedente tali da persuaderci ad inserirlo quale evento fisso per la nostra città che si conferma così capitale del cioccolato – afferma il vice sindaco Fabrizio De Santis – rappresenta un altro, importante, risultato nel percorso di promozione del territorio avviato da questa Amministrazione».

«Un’altra occasione – sottolineano gli assessori Esposito e Bartolozzi – nella quale offrire una ragione in più per venire a visitare Marino che, con le sue ricchezze dal punto di vista storico, archeologico e architettonico, rappresenta un unicum nel territorio. Ma i nostri appuntamenti con il gusto e le delizie enogastronomiche non finiscono qui – anticipano i due assessori – domenica 20 ottobre abbiamo un altro, gustosissimo, evento: la Sagra della Ciambella al mosto».

Print Friendly, PDF & Email