Al Policlinico Tor Vergata apre il punto biblio

Padrini dell’evento a Tor Vergata Marco Presta e Antonello Dose del Ruggito del Coniglio Rai Radio 2, ne da notizia l'Sbcr

0
103
dosepresta
Antonello Dose, Tiziana Frittell Direttore Generale PTV_ Alberto De Stefano Marina Formica e Marco Presta
Leggere un libro, consultare un quotidiano, ascoltare musica o vedere un film o un documentario. Un patrimonio librario circa 2 milioni di testi, piu’ di 100 mila film e musica, un patrimonio digitale di 400 mila ebook, quasi 8 mila tra quotidiani e periodici, 130 mila tracce audio. Ma anche approfondire la conoscenza del nostro organismo e su come tenerci in forma e in buona salute: tutto questo è possibile al Punto Biblio, che è stato inaugurato oggi al Policlinico Tor Vergata.
La riapertura della biblioteca a un anno di distanza è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra Policlinico Tor Vergata, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” – Macroarea di Lettere e Filosofia, Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani – SBCR e Associazione Volontari per il Policlinico Tor Vergata.
All’inaugurazione erano presenti anche due ospiti di eccezione come Antonello Dose e Marco Presta, i conduttori del programma di Rai Radio 2, il Ruggito del Coniglio che sono intervenuti sull’efficacia terapeutica della lettura e dell’ironia.
Con il Punto Biblio la biblioteca pubblica entra all’interno delle mura ospedaliere, offrendo a tutti coloro che frequentano il Policlinico Tor Vergata (operatori, studenti, pazienti, visitatori) la possibilità di usufruire di un vero e proprio servizio bibliotecario. Il Policlinico Tro Vergata crede fortemente nell’apporto benefico di tutto ciò che, collocandosi tra la persona e la malattia, riesca a influenzare positivamente lo stato d’animo di chi soffre e di chi se ne prende cura, agendo non solo sul corpo ma sulla persona nella sua totalità.
La biblioteca reinventa così, all’interno dell’ospedale, la propria natura di presidio territoriale, diventando un autentico spazio cittadino inserito dentro la struttura ospedaliera, una vera e propria “medicina per l’anima” come recitava l’iscrizione posta sopra l’ingresso della biblioteca di Tebe.
Il Punto Biblio PTV, collocato all’ingresso principale del Policlinico Tor Vergata, è aperto dal lunedì al sabato dalle 9:30 alle 13:00 e fornisce un servizio di prestito di libri, e-book, quotidiani e periodici digitali, video, tramite accesso alla piattaforma digitale Media Library Online.
La biblioteca può contare sulla presenza di studenti tirocinanti di Lettere dell’Università di “Tor Vergata” che hanno acquisito, anche grazie alla supervisione della Direzione della Biblioteca della Macroarea di Lettere, competenze biblioteconomiche e che si occupano di accogliere gli utenti, facilitarne le ricerche e
orientarli alla scoperta e all’uso degli strumenti digitali di reperimento testi. Per usufruire dei servizi del Punto Biblio è necessario iscriversi al Consorzio per il Sistema Bibliotecario dei Castelli Romani – SBCR.
«Con questa iniziativa – dichiara Giuseppe De Righi, Presidente del Consorzio SBCR – colmiamo un vuoto: la biblioteca, icona privilegiata della cultura, si fa prossima ai pazienti, ai sanitari, agli operatori e a tutti coloro che frequentano il Policlinico Tor Vergata. Il Consorzio SBCR vuole dare spessore al proprio impegno avvicinando gli strumenti della cultura alle persone, nei loro ambienti quotidiani. L’iniziativa si realizza grazie alla cooperazione tra istituzioni: un bel segnale di unione d’intenti, che rende efficace l’impegno di tutti».

«Quando poco più di un anno fa è stato chiuso il Punto Biblio – dichiara il Direttore Generale del Policlinico Tor Vergata Tiziana Frittelli- tanti cittadini, gli operatori e le loro famiglie, che ne avevano apprezzato l’utilità e i vantaggi, avevano chiesto a viva voce la riapertura. In quell’occasione avevo promesso che mi sarei impegnata in prima persona per garantire che le attività sarebbero riprese. Abbiamo lavorato a lungo per questo obiettivo e oggi posso dirmi molto soddisfatta di vedere i risultati del lavoro che tutti gli attori, con grande entusiasmo e passione, hanno messo in gioco”. “Grazie all’impegno di tutti – prosegue Tiziana Frittelli – siamo riusciti a ripristinare un servizio, a costo zero per gli attori pubblici coinvolti, che offre ai cittadini una autentica opportunità di cura ulteriore ed integrata che si rivolge all’individuo nel suo complesso. Ritengo doveroso rivolgere in particolare un sentito ringraziamento alla delegata alla Cultura del Rettore dell’Università di Tor Vergata Marina Formica per il supporto ideativo assicurato al progetto, nonché all’Associazione Volontari per PTV per il generoso contributo e la disponibilità con cui costantemente supportano le iniziative del Policlinico

».

Print Friendly, PDF & Email