Albalonga calcio, la gioia di Del Prete

Albalonga calcio, serie D, la gioia del terzino classe 2000 Cristian Del Prete: “Questo è uno dei migliori club della categoria”

0
194
del_prete
Del Prete

L’Albalonga ha ripreso a marciare. Dopo lo scivolone interno col Foligno, la squadra del presidente Bruno Camerini è tornata alla vittoria imponendosi per 2-0 sul campo dei toscani del Tuttocuoio. “Una partita complicatissima per una serie di motivazioni – spiega il difensore esterno classe 2000 Cristian Del Prete – L’avversario non merita assolutamente l’attuale ultimo posto perché è una squadra con valori importanti, ma questo già lo sapevamo. Inoltre si è giocato sotto un autentico diluvio che ha appesantito il campo, portandolo ai limiti della praticabilità. La partita è stata inevitabilmente giocata soprattutto sul piano agonistico e ci siamo dovuti adattare, visto che siamo una squadra che predilige il gioco con palla a terra. Dopo un primo tempo in cui abbiamo preso le “misure”, siamo andati in vantaggio con un gran gol di Pace. Gli avversari hanno tentato una reazione colpendo un palo e segnando un gol annullato per un chiaro fuorigioco, ma anche noi abbiamo avuto un paio di buone occasioni con Cardillo che poi ha chiuso i conti a poco più di dieci minuti dal termine”. I numeri dell’Albalonga sono veramente particolari: la squadra di mister Mauro Venturi ha conquistato 23 punti fuori casa e 22 tra le mura amiche. “Sinceramente facciamo fatica a spiegarcelo anche noi, ma noi abbiamo lo stesso atteggiamento sia in versione esterna che interna” dice Del Prete che l’anno scorso ha collezionato tre presenze in serie C con la Viterbese: “Ho conosciuto il direttore Tomei e mi ha presto convinto ad accettare di vestire la maglia dell’Albalonga. A distanza di qualche mese sono felicissimo per la scelta: qui ho trovato uno dei migliori club del Lazio e dell’intera categoria. Ci trattano come veri professionisti e non ci fanno mancare nulla”. Il giovane esterno si è spesso alternato a Carruolo nel ruolo di “quarto” di difesa: “Non ho vissuto un periodo brillantissimo, ma mister Venturi e la società mi hanno sempre fatto sentire la loro fiducia. So di poter rendere meglio di quanto fatto finora”. Nel prossimo turno l’Albalonga ospiterà il Ponsacco, penultimo della classe: “Sarà un’altra gara difficilissima, tra l’altro loro ci hanno inflitto il primo k.o. stagionale all’andata. Ma è chiaro che noi vogliamo tornare alla vittoria in casa”.

Print Friendly, PDF & Email