Albalonga calcio sbanca il fortino del Foligno

Albalonga calcio, serie D in vetta, Louzada dopo la vittoria nel difficile campo di Foligno dichiara: “Continuiamo a lavorare, occhio al Tuttocuoio”

0
75
louzada
Louzada

L’Albalonga è vetta alla classifica del girone E di serie D. La formazione cara al presidente Bruno Camerini ha sbancato il campo del Foligno, inviolato da ben 33 partite tra Promozione, Eccellenza e quarta serie. Ad aprire le marcature nel 3-1 conquistato in terra umbra è stato l’esterno offensivo brasiliano classe 1994 Adriano Louzada, autore del secondo gol personale in questo campionato: “E’ stata una partita complicata contro un avversario sicuramente valido. Siamo partiti molto forte, ma poi gli umbri hanno reagito e hanno pareggiato i conti, sfiorando anche il sorpasso con un tiro salvato sulla linea da Santoni. Nella ripresa abbiamo ripreso a giocare e Casimirri ci ha portato di nuovo in vantaggio prima del gol decisivo di Magliocchetti che ha fiaccato le speranze dei nostri avversari”. L’Albalonga continua ad essere l’unica squadra laziale imbattuta dell’intera serie D: “E’ un dato che fa indubbiamente piacere come anche il primato in classifica, ma noi continuiamo a lavorare a testa bassa e a pensare semplicemente alla prossima partita”. Che metterà di fronte la testa e la coda del girone: al “Pio XII”, infatti, arriverà un Tuttocuio che sembra in piena crisi con appena due punti conquistati in otto incontri: “Non ci fidiamo assolutamente perché queste sono le partite più pericolose – avverte Louzada che ormai da oltre dieci anni è in Italia – In queste categorie nulla è facile e noi dovremo entrare in campo con la massima concentrazione. Già dal rientro di Foligno stiamo pensando a questa sfida”. L’inserimento di Louzada nel gruppo azzurro sembra procedere a gonfie vele: “Devo ringraziare la società che mi ha fatto sentire importante sin dal primo momento in cui sono arrivato qui. Il gruppo è giovane e mi ha accolto molto bene. Il reparto d’attacco? Ci sono tanti giocatori importanti, ma tra noi non c’è invidia: ci vogliamo bene e c’è sana concorrenza, questo è uno dei segreti dell’Albalonga”.

Print Friendly, PDF & Email