Albano Calcio a 5, bilancio di fine stagione dei dirigenti Barbaliscia e Acquaroli

0
607
albano_calcio_a_5
Logo Albano Calcio a 5
albano_calcio_a_5
Logo Albano Calcio a 5

A fine stagione con la salvezza aritmetica già acquisita nel campionato di Serie C1, è tempo di bilanci dalle parti dell’Albano Calcio a 5. A dire la loro sono stati Silvano Barbaliscia, team manager biancorosso, e Daniele Acquaroli, dirigente accompagnatore della prima squadra albanense. Sulla permanenza nella categoria, Barbaliscia ha commentato: «Ritengo che la salvezza fosse l’obiettivo minimo, anche alla luce di un’uscita prematura dalla Coppa Italia Regionale e dei tanti punti sciupati in diversi match». Non è mancato l’accenno alla partenza disastrosa in campionato: «Abbiamo iniziato la stagione con un handicap importante – ha esordito Barbaliscia – Dopo un punto in sei giornate abbiamo rialzato la china giocandocela con tutti». Alle parole del “Mago” hanno fatto eco quelle di Daniele Acquaroli: «Dopo le prime sette partite sembrava un’annata da buttare con una retrocessione certa. Dopo è scattato qualcosa. Ricordo ancora le parole del tecnico Stefano Sette “Io ci credo, ce la possiamo fare perché vedo che stiamo crescendo… D’altronde se il Leicester ha vinto lo scudetto, mi chiedo per quale motivo noi non possiamo salvarci e magari, perché no, puntare ai playoff”. Dopo queste parole c’è stata la reazione trainata dai calciatori più esperti. Da quel momento tutti i sacrifici fatti in allenamento ed il sudore hanno portato ad una crescita generale e ad una consapevolezza che la salvezza era davvero l’obiettivo minimo da raggiungere». Silvano Barbaliscia ha poi rincarato la dose: «E’ stata una stagione soddisfacente, ma che ci deve far riflettere su quello che poteva essere ma che non è stato. Potevamo fare di più in alcuni momenti. Ora l’obiettivo è migliorarci dal punto di vista tecnico ed organizzativo». Acquaroli ha infine concluso: «Se ci siamo salvati con due giornate di anticipo il merito va a tutti i giocatori vecchi e nuovi, a tutti noi dello staff che non abbiamo abbandonato la nave quando sembrava ormai affondata, all’allenatore Stefano Sette sempre convinto, nonostante tutto, delle sue idee e delle sue scelte che alla fine hanno pagato. Un pensiero anche a chi ha giocato meno e spesso ha visto la partita dalla tribuna. Nonostante questo, non sono mai mancati agli allenamenti rispondendo sempre presente quando chiamati in causa». Barbaliscia infine ha parlato dell’ultima partita di campionato che vedrà l’Albano Calcio a 5 affrontare al Pala Collodi di Albano Laziale il Forte Colleferro: «Una gara blasonata. Affrontiamo una nobile del girone ancora in corsa per il secondo posto che garantisce il play off per la Serie B direttamente al secondo turno. Ci teniamo a chiudere con un risultato positivo di fronte ad un pubblico, che non ci hai mai fatto mancare il suo sostegno».

Albano Calcio a 5, Under 21: obiettivo playoff, 6-1 all’Eagles Aprilia

Vince e convince l’Under 21 dell’Albano Calcio a 5. I ragazzi guidati dal mister Massimiliano De Chirico hanno vinto 6 – 1 contro l’Eagles Aprilia. Tre punti fondamentali per rimanere attaccati al treno delle prime quattro in classifica, che accederanno ai playoff. Netta la supremazia albanense già nel primo tempo con le marcature di Sapienza, Di Lascio e Pezzola. La seconda parte del match si è svolta sulla falsa riga della prima, nonostante un leggero calo di concentrazione dei biancorossi di Albano Laziale che ha permesso alle aquile di Aprilia di segnare il gol della bandiera. Nella seconda frazione per l’Albano Calcio a 5 hanno segnato Domeniconi, Gigante e nuovamente Di Lascio. Decisiva per la vittoria finale la capacità dei calciatori di De Chirico di concretizzare tutte le occasioni avute davanti alla porta avversaria, freddezza che era mancata nelle ultime settimane. Del match ha parlato Davide Pezzola: «Personalmente sono soddisfatto di aver messo a segno il mio quattordicesimo gol stagionale. Per il resto è stata una vittoria meritata. Abbiamo espresso un buon calcio durante tutto l’arco della partita. Ora testa alla prossima partita in casa con il Cosmos Ardea per continuare a credere nei playoff».

Print Friendly, PDF & Email