Albano, Castel Gandolfo e Marino firmano Centrale Unica di Committenza

0
1273
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale

I Comuni di Albano Laziale, Castel Gandolfo e Marino hanno firmato, venerdì 11 dicembre 2015, la Convenzione per l’esercizio in forma associata della Centrale Unica di Committenza.

Albano Laziale svolgerà il ruolo di Comune capofila all’interno dello schema di Convenzione.

Il sindaco di Albano, Nicola Marini, ha commentato così la funzione della Centrale Unica di Committenza: «I comuni in forma singola, eccetto i capoluoghi di provincia, non sono più amministrazioni aggiudicatrici. Pertanto hanno la necessità di associarsi per acquisire lavori, beni e servizi per importi superiori ai 40 mila euro. Queste limitazioni sono entrate in vigore a partire dal 1 novembre».

Il primo cittadino ha infine concluso: «Questa normativa garantisce una razionalizzazione nella spesa pubblica, al fine di eliminare costi inutili».

Print Friendly, PDF & Email