Albano, esiti monitoraggio inquinamento dell’aria

0
1251
postazioni
Postazioni inquinamento aria Albano Laziale
postazioni
Postazioni inquinamento aria Albano Laziale

Il Comune di Albano Laziale ha attivato, fra luglio e settembre, uno studio per la valutazione della qualità dell’aria su tutto il territorio, a partire dal centro città. Le sostanze oggetto di valutazione e misurazione riferite alla zona di Albano centro, sono state: Biossido di azoto (NO2), Ozono (O3), Benzene (C6H6), Particolato atmosferico (PM10 e PM2.5), Arsenico, Cadmio, Nichel, Piombo, Benzo(a)pirene, inquinanti policiclici aromatici totali. Le analisi sono state eseguite su 24 stazioni di prelievo disposte sul territorio. Dai risultati di questo studio emerge che le concentrazioni di tutte le specie chimiche in oggetto di indagine sono risultate mediamente inferiori ai limiti previsti dalla Legge n. 155/2010; le aree in cui si registrano le concentrazioni più elevate, sebbene all’interno dei limiti normativi, sono da individuarsi nella parte alta di corso Matteotti, zona Borgo Garibaldi; i valori di metalli (arsenico, cadmio, nichel e piombo) ed inquinanti policiclici aromatici (IPA) misurati nel PM10 risultano essere al di sotto della soglia di rilevabilità. Il Consigliere comunale, Luca Andreassi, ha commentato: «Il livello di attenzione di questa Amministrazione nei confronti della salvaguardia ambientale si esplica anche attraverso una costante e capillare azione di controllo. Siamo uno tra i pochissimi Comuni ad aver effettuato, in proprio, una campagna di rilevazione della qualità dell’aria che porterà ad una “zonizzazione” del territorio». Alle parole di Andreassi hanno fatto seguito quelle del Sindaco Nicola Marini: «Le analisi della qualità dell’aria relative ad Albano centro ci confortano sul fatto che il livello medio della qualità dell’aria sia all’interno dei limiti di legge. Ci aspettavamo che le concentrazioni più elevate si sarebbero registrate lungo le vie maggiormente trafficate. Il livello al di sotto dei limiti di legge degli inquinanti non potrà che migliorare, alla luce dell’apertura del secondo tratto della Tangenziale dei Castelli Romani avvenuta successivamente al periodo di rilevamento. Nelle prossime settimane – ha aggiunto Marini – le rilevazioni si estenderanno sul resto del territorio, andando ad interessare Cecchina e Pavona, e contestualmente le replicheremo nelle aree che hanno registrato le concentrazioni maggiori per avere dati che includano anche le altre stagioni dell’anno». Tutti i dati sono consultabili sul sito istituzionale del Comune di Albano Laziale, nella sezione “Ambiente ed energia –> Aria”.

Print Friendly, PDF & Email