Albano istituisce gli ispettori ambientali volontari

Il Comune di Albano Laziale istituisce gli ispettori ambientali volontari a tutela del decoro urbano e del verde pubblico

0
79
palazzosavelli
Palazzo Savelli - Albano Laziale

Il Consiglio Comunale ha istituito la figura dell’Ispettore Ambientale Comunale Volontario con l’obiettivo di aumentare e migliorare i controlli in materia di abbandoni illeciti o conferimenti fuori orario dei rifiuti, oltreché di aree ed immobili in stato di abbandono e di degrado. L’Ispettore Ambientale Comunale Volontario sarà un incaricato di pubblico servizio, con funzioni di polizia amministrativa e poteri di accertamento secondo l’Art. 13 della Legge n. 689/1981. L’Amministrazione Comunale individuerà in via prioritaria gli Ispettori Ambientali Comunali Volontari tra i dipendenti comunali, gli operatori che svolgono il servizio di nettezza urbana e gli iscritti alle associazioni di volontariato che collaborano con il Comune. Sarà inoltre pubblicato un apposito bando di selezione con i seguenti requisiti: essere cittadino italiano o appartenente ad uno dei Paesi UE; aver raggiunto la maggiore età e non aver superato i 65 anni; godere dei diritti civili e politici; non aver subito pene che comportino l’interdizione dai pubblici uffici; essere in possesso dell’attestato di idoneità rilasciato dopo un apposito corso di formazione organizzato dall’Amministrazione Comunale; certificazione medica per lo svolgimento delle attività; conoscere il territorio di Albano Laziale. L’Ispettore Ambientale Comunale Volontario dovrà assicurare venti ore di servizio mensili, svolgere le proprie funzioni nei modi, orari e località stabilite dal Comando di Polizia Locale ed essere riconoscibile indossando idonei segni identificativi. L’Assessore all’Ambiente, Aldo Oroccini, ha commentato: «Si tratta di un’opportunità per tutti i cittadini di collaborare con l’Amministrazione Comunale da veri protagonisti. Gli Ispettori non si sostituiranno a chi già fa attività di controllo, ma daranno loro supporto nella vigilanza e nel presidio del territorio». Alle parole dell’Assessore Aldo Oroccini hanno fatto seguito quelle del Sindaco Nicola Marini: «Abbiamo voluto coinvolgere associazioni e cittadini con l’obiettivo di aumentare il controllo ambientale e migliorare il decoro della città. È un’iniziativa volta, anche, ad una maggiore sensibilizzazione per la salvaguardia dei luoghi in cui viviamo. Ringrazio anticipatamente – ha concluso il primo cittadino – tutti coloro che si metteranno a disposizione per ricoprire l’incarico di Ispettore Ambientale Comunale Volontario».

Print Friendly, PDF & Email