Albano Laziale, nessun allarme meningite

0
1789
palazzo_savelli
Palazzo Savelli di Albano Laziale
palazzo_savelli
Palazzo Savelli di Albano Laziale

In riferimento alla notizia del caso di meningite che ha colpito un cittadino residente nel Comune di Albano Laziale, l’Amministrazione comunale precisa, come da specifica nota dell’Asl Roma 6, che la forma di meningite in questione è pneumococcica e quindi non infettiva. “Non si è resa necessaria nessuna profilassi antibiotica per i contatti stretti del caso – hanno puntualizzato dall’Asl – trattandosi di una forma batterica sostenuta dal Pneumococco Pneumioniae, così come previsto dai protocolli e le specifiche linee guida nazionali”.

Riceviamo e pubblichiamo una nota dell’Ufficio Stampa dell’Asl Rm6:

“Notifiche casi di meningite PNEUMOCOCCICA ANZIO e ALBANO

Oggetto: ANZIO – notifica caso di meningite pneumococcica –

In data 06-02-2017 dall’Ospedale di Anzio è stata trasmessa al S.I.S.P. Distr. 6 la notifica di un caso di meningite pneumococcica relativa ad una giovane donna di 21 anni, residente nel comune di Anzio. Tale notifica è stata trasmessa al SERESMI per gli adempimenti di competenza.

La ragazza ha accusato febbre elevata e mal di gola nella giornata di domenica 5-2-2017; dopo aver  manifestato un episodio di natura neurologica, nella stessa giornata veniva ricoverata all’ospedale di Anzio, presso il quale veniva posta diagnosi di meningite pneumococcica tramite test rapido eseguito sul liquor.

Le condizioni di salute della ragazza sono progressivamente peggiorate al punto di consigliarne nella serata di ieri (6-2-2017) il trasferimento presso l’Ospedale L. Spallanzani di Roma, ove la ragazza è attualmente ricoverata nel reparto di rianimazione.

La dott.ssa Gina Colantuono, coordinatrice C.C.I.C.A. aziendale, comunicava a mezzogiorno di oggi che l’ospedale romano confermava la diagnosi di meningite pneumococcica.

Ai familiari della ragazza, raggiunti telefonicamente, venivano fornite le informazioni del caso, confermando quanto già indicato in ospedale: nessuna profilassi antibiotica necessaria per i contatti stretti del caso, trattandosi di una forma batterica sostenuta dal Pneumococco  Pneumioniae, così come previsto dai protocolli e le specifiche linee guida nazionali. Per estrema cautela, il servizio osserverà nei confronti dei contatti stretti la sorveglianza sanitaria attiva.

Gli stessi familiari contattati nuovamente per telefono intorno alle ore 17,00 comunicavano dall’Ospedale Spallanzani che la ragazza si trovava in condizioni critiche stazionarie.

ALBANO LAZIALE – notifica caso di meningite pneumococcica – 

In data 07-02-2017 dall’Ospedale di Albano è stata trasmessa al S.I.S.P. Distr. 2 la notifica di un caso di meningite pneumococcica relativa ad un uomo 51 anni , residente nel comune di Albano Laziale. Tale notifica è stata trasmessa al SERESMI per gli adempimenti di competenza.

Il soggetto ha riferito otalgia da venerdì sera associata a febbre a partire da sabato mattina; nella giornata di lunedì 6-2-2017 giungeva al pronto soccorso dell’ospedale di Albano Laziale, con febbre, otalgia, perdita di coscienza e stato confusionale; nella struttura veniva eseguita rachicentesi con risultato del test rapido “Positivo (+) per Streptococco Pneumoniae”.

Le condizioni di salute dell’uomo si sono progressivamente aggravate nell’arco della giornata, manifestando anche uno stato soporoso, tale da richiedere il monitoraggio in sala intensiva e il trasferimento in struttura specializzata.

In data 7-2-2017 l’uomo veniva trasferito presso il reparto di rianimazione dell’Ospedale L. Spallanzani di Roma, ove è attualmente ricoverato in condizioni molto critiche.

Ai familiari dell’uomo, raggiunti telefonicamente, venivano fornite le informazioni del caso, confermando quanto già indicato in ospedale: nessuna profilassi antibiotica necessaria per i contatti stretti del caso. Per estrema cautela, il servizio osserverà nei confronti dei contatti stretti la sorveglianza sanitaria attiva.”

Print Friendly, PDF & Email