Ambiente, anche a Castelli fondi della Città Metropolitana

La Città Metropolitana destinerà un milione e 300 mila Euro ai comuni del territorio. Ne saranno beneficiati anche Colonna, Monteporzio e Monte Compatri

0
78
palazzo_valentini
Palazzo Valentini in Roma - sede del Consiglio Metropolitano

Con un ordine del giorno presentato giovedì 18 luglio in Consiglio metropolitano, condiviso da tutti i gruppi politici, sono stati stanziati 1 milione e 300 mila euro destinati ai Comuni del territorio provinciale. “Abbiamo deciso di distribuire questo stanziamento a favore ai Comuni del territorio provinciale che non avevano mai ricevuto finanziamenti per attività connesse nell’ambito delle politiche ambientali. I Sindaci potranno così presentare progetti che verranno finanziati per il 90 per cento del loro costo totale da Città metropolitana di Roma. Siamo soddisfatti di questo risultato raggiunto in piena condivisione con  l’opposizione, con la quale abbiamo trovato sintonia di argomenti per lavorare tutti assieme per il bene dei nostri cittadini. Quest’anno abbiamo puntato a migliorare l’ambiente del nostro territorio e migliorare la qualità della vita”. Lo dichiara il vice Sindaco della Città metropolitana di Roma, Maria Teresa Zotta. I comuni interessati al finanziamento sono: Allumiere, Anguillara Sabazia, Anticoli Corrado, Arcinazzo Romano, Ardea, Artena, Camerata Nuova, Canale Monterano, Canterano, Capranica Prenestina, Carpineto romano, Casape, Castel Madama, Cerreto Laziale, Cervara di Roma, Ciampino, Ciciliano, Cineto Romano,  Civitella San Paolo, Colleferro, Colonna, Fiano Romano, Filacciano, Fiumicino, Gallicano nel Lazio, Genazzano, Jenne, Licenza, Magliano Romano, Mandela, Manziana, Marano Equo, Nazzano Romano, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Nazzano, Nettuno, Percile, Poli, Pomezia, Ponzano Romano, Rocca di Cave, Roccagiovine, Roiate, Roviano, Sambuci, San Cesareo, San Gregorio di Sassola, Sant’ Oreste, Santa Marinella, Tivoli, Torrita Tiberina, Vallepietra, Vallinfreda, Valmontone, Vicovaro, Vivaro Romano e Zagarolo.

Print Friendly, PDF & Email