“Amministrazione De Carolis va in confusione sul bilancio della Città Metropolitana di Roma” secondo il Pd Monte Compatri

0
862
Partito Democratico
Partito Democratico
Partito Democratico
Partito Democratico

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Partito democratico di Monte Compatri:

“Clamoroso autogol del sindaco e della giunta De Carolis in materia di bilancio. Andiamo con ordine. Giovedì 1 Ottobre – dichiara il Pd compatrese  nella Conferenza dei sindaci della Città Metropolitana di Roma è stato approvato il bilancio di previsione. Ad approvare il provvedimento (38 voti favorevoli, 2 astenuti e 1 contrario) erano presenti soltanto 40 dei 121 sindaci che compongono l’organo di rappresentanza del territorio. Ovviamente assente il sindaco De Carolis e l’amministrazione comunale di Monte Compatri. In un comunicato stampa il primo cittadino di Monte Compatri afferma che questo bilancio determinava, tra le tante cose elencate, un taglio dei “dei contributi per i disabili” che risultano adesso “ridotti all’osso”. Forse proprio l’assenza in Consiglio ha portato all’autogol: la notizia di oggi è che “la Regione Lazio ha accolto la richiesta della Città Metropolitana di finanziare progetti di formazione che agevolino l’ingresso al lavoro a chi è affetto da disabilità”. E ancora: “I percorsi finanziati dalla Regione andranno ad ampliare l’offerta formativa della Città Metropolitana di Roma riservata alle disabilità, aggiungendosi al percorso triennale di “Operatore del Benessere”, attivato per il secondo anno presso il Centro di Formazione Adriatico, e agli altri corsi già avviati presso l’Associazione Capodarco e Roma Capitale”. “Un fatto grave, l’ennesima presa di posizione di un sindaco che fa di tutto per essere sulle prime pagine dei giornali senza avere le basi di politica amministrativa – accusa il segretario del Pd di Monte Compatri, Fausto Bassani. – Prima l’assenza in Consiglio per l’approvazione del bilancio e poi un comunicato sbeffeggiato il giorno successivo dalla Regione Lazio e dallo stesso Consiglio. Adesso ci spieghiamo il perché della mancata elezione di De Carolis come consigliere della Città Metropolitana. Da capolista NCD è riuscito a raggiungere solo la quarta posizione all’interno della stessa lista: forse anche il suo elettorato conosceva il futuro passaggio alla Lega di Salvini o soltanto una riconosciuta incompetenza anche nei piani alti a lui più vicini?” Ma non è finita qui. Nello stesso comunicato, il sindaco di Monte Compatri rimarcava anche l’esiguo tempo a disposizione (96 ore notti incluse) per lo studio del bilancio della Città Metropolitana di Roma. “Cosa dovremmo dire noi per gli atti all’ordine del giorno dei consigli comunali di Monte Compatri che puntualmente vengono depositati soltanto 24 ore prima? – conclude Serena Gara, consigliere comunale di minoranza Pd di Monte Compatri. – Il Sindaco si contraddice quotidianamente. Più che sparare sentenze da assente cominciasse ad avere rispetto di tutta la Comunità e delle persone che la rappresentano in Consiglio comunale””.

Print Friendly, PDF & Email