Anche Frascati celebra l’unità Nazionale e le Forze Armate

0
617
palazzomarconi
Palazzo Marconi, l'edificio che ospita il Comune di Frascati e alcuni suoi uffici
Palazzo del Comune di Frascati
Palazzo che ospita il Comune di Frascati

Sarà celebrata domenica 8 novembre la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate nel Comune di Frascati. Il programma prevede a partire dalle ore 10 l’esibizione per le vie e le piazze del centro storico del Classico Complesso Bandistico “A. Panizza”, diretto dal Maestro Giuseppe Cimini. Alle ore 11,30 la Santa Messa nella Basilica Cattedrale di San Pietro Apostolo, celebrata da S.E.R. Monsignor Raffaello Martinelli, Vescovo di Frascati e al termine della funzione la partenza del corteo da Piazza San Pietro verso il Monumento al Milite Ignoto, in Piazza Guglielmo Marconi, per la deposizione della corona di alloro.

«L’Amministrazione Comunale di Frascati, in occasione della Festa del IV Novembre, esprime a tutte le Forze Armate la profonda gratitudine per l’impegno che quotidianamente svolgono per la difesa del Paese e nelle missioni internazionali di pace, portando l’esperienza maturata nel corso di anni e distinguendosi per umanità, professionalità e capacità di intervento – dichiara il Sindaco di Frascati Alessandro Spalletta -. Va inoltre sottolineato che le nostre Forze Armate si sono meritoriamente distinte nelle operazioni di soccorso nel Mediterraneo, portando in salvo migliaia di profughi. Ringrazio anche le Autorità Militari cittadine con le quali abbiamo instaurato un ottimo rapporto di collaborazione che ci consente di monitorare il territorio».

La Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate è una data fondamentale della Repubblica Italiana. Istituita nel 1919 come ricorrenza della vittoria di Vittorio Veneto, in questa giornata si ricorda uno dei momenti più importanti della nostra storia patria, in cui si compì l’opera del Risorgimento italiano e si ricongiunsero all’Italia terre che erano ancora sotto la dominazione straniera.

In una lapide ben leggibile all’interno della Residenza Comunale di Frascati furono scolpite a futura memoria le prime parole del messaggio che il Generale Diaz rivolse alla Nazione per celebrare la vittoria

«La guerra contro l’Austria-Ungheria, che sotto l’alta guida di Sua Maestà il Re, l’esercito italiano – inferiore per numero e per mezzi – iniziò il 24 Maggio 1915 e con fede incrollabile e tenace valore condusse ininterrotta ed asprissima, è vinta.

IV Novembre 1918 ore 15»

La vittoria fu ottenuta con il sacrificio di oltre seicentomila caduti nel corso di 41 mesi ininterrotti di guerra e che falcidiò intere generazioni di giovani italiani, e tra di essi ci furono anche molti frascatani.

Print Friendly, PDF & Email