Ancora controlli a Tor Bella Monaca e Tor Vergata

Nuovi controlli dei Carabinieri di Frascati a Tor Bella Monaca e Tor Vergata sabato 11 maggio. 6 arresti ed una persona denunciata

0
112
torbella
I Carabinieri durante i controlli a Tor Bella Monaca

Ennesima ondata di controlli da parte dei Carabinieri delle Stazioni di Roma Tor Bella Monaca e Tor Vergata coadiuvati dal Nucleo Operativo della Compagnia di Frascati, e dai reparti speciali del NAS e del NIL. Fari puntati sulle piazze di spaccio per contrastare lo spaccio di droga e controlli anche agli esercizi commerciali della zona. In manette altre 6 persone e una denunciata.

Nella giornata di ieri (sabato 11 maggio ndr), i Carabinieri hanno effettuato una mirata attività antidroga, nei confronti di due noti pusher. I militari monitorando una nota piazza di via dell’Archeologia hanno proceduto ad un primo controllo di un romano di 38 anni. L’uomo noto ai militari perché appunto, già sottoposto al regime degli arresti domiciliari, disoccupato e con precedenti, è stato trovato fuori dalla propria abitazione senza nessuna autorizzazione, aggirarsi con fare sospetto nella piazza di spaccio. A seguito della perquisizione personale è stato trovato in possesso di 60 dosi di cocaina, per un peso di circa 50 g. e della somma contante di 180 euro, ritenuta provento della pregressa attività di spaccio, il tutto sottoposto a sequestro. Successivamente i militari hanno notato un secondo soggetto aggirarsi nella piazza di spaccio con fare sospetto. L’uomo un romano di 42 anni, anche lui ristretto in regime degli arresti domiciliari è stato sorpreso in strada senza nessuna autorizzazione. Dopo il controllo per lui è scattato l’arresto per evasione.

I Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Frascati hanno invece arrestato un uomo di 37 anni, con precedenti, trovato a seguito di un controllo e della perquisizione personale con 17 dosi di cocaina e della somma di 355 euro in contanti, il tutto sottoposto a sequestro. Poco dopo, i Carabinieri del Stazione Tor Bella Monaca hanno arrestato un 41enne romano, notato con fare sospetto in via dell’Archeologia e trovato in possesso di 20 dosi di cocaina e di 420 euro, denaro contante, sottoposti a sequestro. Nel corso dei controlli sono stati inoltre segnalati quali assuntori, alla competente autorità, 3 romani, di 31, 21 e 20 anni, trovati in possesso a seguito di perquisizione personale di stupefacente per uso personale. In località valle Martella, i Carabinieri della Stazione di Colonna su segnalazione giunta al 112, in un terreno privato, il proprietario al termine di alcuni lavori di pulizia ha rinvenuto nascosti sotto terra due contenitori in vetro al cui interno erano nascoste complessivamente 482 dosi di cocaina per un peso di circa 153 grammi, opportunamente sequestrati.

I Carabinieri della Stazione di Roma Tor Vergata hanno invece arrestato in flagranza di reato, di furto aggravato, un cittadino romeno di 50 anni, nullafacente e con precedenti, per aver rubato alcuni generi alimentari per un valore di circa 180 euro, da un supermercato di via Schiavonetti. La merce recuperata è stata poi riconsegnata al responsabile dell’esercizio commerciale.

Infine, i Carabinieri hanno notificato un’ordinanza di aggravamento della misura in atto, con quella della custodia cautelare in carcere, nei confronti di un romano di 27 anni, con precedenti e in atto sottoposto al regime degli arresti domiciliari, a causa delle reiterate violazioni commesse durante il periodo degli arresti domiciliari e opportunamente segnalate dai militari.

E’ stato invece denunciato per tentato furto e ricettazione, un cittadino senegalese di 24 anni, senza fissa dimora, perché è stato sorpreso mentre all’interno di una agenzia immobiliare cercava di asportare un computer da tavolo. Nell’abitazione dello straniero i militari hanno rinvenuto un altro computer, appartenente alla stessa agenzia denunciato rubato lo scorso 7 maggio.

Unitamente ai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità sono stati controllati diversi esercizi commerciali, alcuni dei quali sono stati anche sanzionati. In particolare in un centro di autodemolizioni in località Borghesiana, a conclusione dell’attività ispettiva i militari hanno elevato delle sanzioni per un importo di 7600 euro, per lavoro irregolare e violazioni della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. Un altro esercizio commerciale in zona Giardinetti è stato sanzionato dai militari perché a conclusione dell’ispezione sono stati riscontrate violazioni che riguardano la vendita di prodotti da forno privi di informazioni utili alla rintracciabilità, per un importo di 1500 euro. Al termine dell’ultima ispezione i militari hanno elevato sanzioni amministrative per oltre 8000 euro, nei confronti della proprietaria di un esercizio commerciale, per aver posto in vendita prodotti alimentari non vendibili singolarmente, per aver utilizzato dei locali come laboratorio per la preparazione di alimenti, senza la prevista autorizzazione e per la presenza di un dipendente non assunto.

Print Friendly, PDF & Email