Andrea Palazzi entusiasta dell’Ariccia Football Academy

Il tecnico Andrea Palazzi entusiasta dell'Ariccia Football Academy "Questa società è un vero luogo di formazione per i ragazzi"

0
207
palazzi
Andrea Palazzi

A comporre lo scacchiere dei tecnici in forza all’Ariccia Football Academy, c’è anche Andrea Palazzi. Il giovane mister, alla guida della categoria Primi Calci, dopo due mesi e mezzo di attività, ha detto la sua sulla neonata società ariccina: «Direi che il bilancio sia piuttosto positivo. Dopo un inizio un po’ timoroso, per via del fatto che non avevo mai allenato una squadra di primi calci, ora mi sento molto più tranquillo e soddisfatto, sia per quanto riguarda l’approccio con i bambini sia per quanto riguarda lo svolgimento dell’attività sportiva. Questo è stato possibile grazie all’ambiente familiare, educativo e rispettoso che trasmette la società, e grazie al mister Ferruzzi, che affianco nella formazione della squadra primi calci azzurri. Poter lavorare insieme a chi ha più esperienza è una grande possibilità. Sono molto entusiasta, voglioso di imparare e di dare le migliori possibilità di crescita, soprattutto sotto il punto di vista umano, ai bambini della nostra società, anche per questo motivo sto seguendo, insieme con gli altri istruttori, il corso informativo Grassroots Livello E della Figc settore giovanile scolastico, che mi sta introducendo appieno nel bellissimo mondo dell’attività di base del calcio».

Il tecnico Andrea Palazzi ha poi aggiunto: «Quando a luglio ho incontrato il Presidente Del Piero per parlare della possibilità di far parte di questa nuova società nascente, ho capito subito che sarebbe stato l’ambiente adatto a me. L’Ariccia Football Academy è un luogo di formazione vero e proprio, dove un ragazzo può crescere sotto tutti gli aspetti, come accadeva quando ero io ad avere meno di dieci anni. L’ aspetto educativo che la società persegue è quello che più mi ha colpito e che mi ha convinto a sposare il progetto. Inoltre mi sento di ringraziare il Presidente Del Piero perché mi sta dando la possibilità di realizzare un sogno che ho da tempo, quello di poter lavorare con i bambini, che sono la risorsa vera e viva della nostra società umana».

Print Friendly, PDF & Email