Anfiteatro Festival, appuntamenti fino a Ferragosto

Anche Max Giusti protagonista all'Anfiteatro Festival

0
199
beatlestory
BeatleStory

Il Cattivissimo MAX GIUSTI all’Anfiteatro Festival di Albano

Giovedì 10 agosto l’Anfiteatro Festival di Albano organizzato da Europa Musica ospita Max Giusti con Cattivissimo Max. Scritto con Marco Terenzi e Giuliano Rinaldi, lo spettacolo intende esorcizzare la realtà di oggi affrontando i temi di attualità con cinismo e ironia.

L’attore, che esprime anche le sue preoccupazioni riguardo alla nostra capitale e azzarda per essa soluzioni definitive e improbabili, interpreta con toni irriverenti personaggi molto amati. Tra gli altri, Maria De Filippi, Antonino Cannavacciuolo, Cristiano Malgioglio, Al Bano, Renato Zero, Francesco De Gregori, Vasco Rossi, prendendo di mira anche veri e propri miti come Diego Maradona o Elton John. Le imitazioni sul palco si alternano a quelle registrate e proiettate su schermo, in un continuo rimpallo che trascina lo spettatore in un vero e proprio cattivissimo vortice di comicità.

11 AGOSTO –  MUSICAL SHOW

I musical più amati di sempre nello spettacolo dell’Accademia Internazionale del Musical

Venerdì 11 agosto l’Anfiteatro Festival di Albano organizzato da Europa Musica ospita lo spettacolo dell’Accademia Internazionale del Musical, MUSICAL SHOW. Si tratta di un viaggio tra le commedie musicali più amate di sempre, da La bella e la bestia a Rent, da Rugantino a Chicago fino alla magia di Wicked. Venti tra ballerini e cantanti interagiscono tra loro sul palco passando attraverso continui cambi di scene e di musiche, proponendo melodie romantiche o jazz, conducendo gli spettatori lungo un percorso fantastico e avvincente.

12 AGOSTO –  BEATLESTORY

All’Anfiteatro Festival di Albano il tribute show dedicato alla band di Liverpool

Sabato 12 agosto, sul palco dell’Anfiteatro Festival di Albano, in un concerto live, la tribute band dei Beatles esegue oltre quaranta brani dei Fab Four. Lo show ripercorre l’intera storia della band di Liverpool dal ’62 fino agli anni ’70. Due ore durante le quali il pubblico rivive la favola dei Beatles attraverso canzoni che rappresentano la storia della musica, da She loves you a Twist and shout, da Yesterday a Sgt. Pepper’s, da All you need is love a Let it be., Hey Jude, Come Together. La tribute band adotta gli stessi arrangiamenti musicali del tempo, utilizza strumenti vintage e presta la massima cura a ogni dettaglio, dai costumi ai trucchi fedelmente riprodotti. Sullo sfondo del palco, filmati originali dell’epoca.

La band: Patrizio Angeletti (John Lennon), Roberto Angelelli (George Harrison), Teodosio Gentile (Paul McCartney), Armando Croce (Ringo Starr).

13 Agosto – All’Anfiteatro Festival la musica tradizionale del centro-sud Italia

Il 13 agosto concerto del gruppo Le tre meno un quarto

Domenica 13 agosto all’Anfiteatro Festival di Albano, una serata all’insegna della musica e della danza tradizionale del nostro Paese. Le tre meno un quarto è il gruppo che, attraverso una spiccata teatralità, affronta un viaggio lungo le regioni del centro e del sud Italia. Il repertorio spazia dai valzer siciliani al canto sul tamburo dell’area vesuviana, dalle tarantelle calabresi alla pizzica salentina fino agli stornelli e alle serenate romane, ai canti della malavita. Il complesso musicale vanta strumentisti con storie tra le più disparate – dal latin jazz allo swing-manouche, dal blues alle tradizioni arabe, balcaniche, klezmer e sudamericane. Propone versioni rivisitate, con arrangiamenti moderni, di canzoni che fanno parte della storia del nostro territorio, rispettando appieno i costumi, le credenze, i rituali e il folclore delle regioni dalle quali prendono vita.

15 Agosto – Il lago dei Cigni  della Compagnia di Danza di Raffaele Paganini  il 15 agosto chiude l’Anfiteatro Festival

L’edizione 2017 dell’Anfiteatro Festival di Albano organizzato da Europa Musica sotto la direzione artistica di Renzo Renzi, si conclude martedì 15 agosto con la Compagnia Nazionale di Danza di Raffaele Paganini che interpreta Il lago dei cigni su musiche di Chaikovskj. Con le coreografie di Marius Petipa e la regia di Luigi Martelletta, lo spettacolo mantiene tutta la tradizione accademica, la drammaturgia classica dell’opera, pur proponendo un lavoro stilisticamente vivace e leggero, con pochi manierismi barocchi. A lungo primo ballerino del Teatro dell’Opera di Roma, Martelletta porta in scena, con la Compagnia di Raffaele Paganini, una versione del Lago dei cigni che punta l’attenzione sulle singole scene, sui particolari, sulle sfaccettature dei personaggi, in un itinerario di danza sospeso tra realtà e fantasia, alla continua ricerca della bellezza assoluta.

Print Friendly