Rocca di Papa, L’Aquilone Rosa contro il Comune

L'Aquilone Rosa in una nota che riceviamo e pubblichiamo: "L'Amministrazione comunale di Rocca di Papa sorda al nostro impegno sociale"

0
769
aquilone_rosa_onlus
L'Aquilone Rosa Onlus
“L’Aquilone Rosa Onlus – si legge in una nota diramata dall’Associazione di Rocca di Papa – con il suo sportello d’ascolto antiviolenza ha fornito negli ultimi anni assistenza legale e psicologica a numerose donne vittime di violenze e abusi a Rocca di Papa, è in contatto diretto con i servizi sociali e con il Comando dei Carabinieri nonché la Polizia Locale. In molti casi l’assistenza è anche fornita sotto forma di aiuti alimentari, vestiario e farmaci. L’Associazione fa anche parte della rete del banco alimentare, e oltre le donne sopracitate, segue circa 35 nuclei familiari in grave disagio economico. È stato chiesta numerose volte all’Amministrazione di Rocca di Papa una sede in città ma,dopo tante promesse, nessuna proposta. Era stata individuata la struttura di via del Vallone dove ha sede la Proloco, che tra l’altro avrebbe potuto dare una mano nelle operazioni di carico e scarico delle merci (ogni settimana distribuiamo più di 10ql di alimenti, tra cui aiuti AGEA). La richiesta – continua la nota – fu inoltrata per quell struttura ( nonostante sia in condizioni fatiscenti) soprattutto per la facilità di raggiungimento con il furgone e le successive operazioni di cui sopra. Purtroppo l’associazione non può permettersi di pagare affitto e utenze, poiché non ha sovvenzionamenti specifici . Dobbiamo rilevare nostro malgrado che evidentemente l’amministrazione roccheggiana non ritiene abbastanza importante il lavoro svolto quotidianamente da L’aquilone Rosa Onlus per la sua comunità e pertanto rimane sorda alle richieste di aiuto.Non vogliamo pensare che dietro alle mancate promesse ci siano motivazioni politiche. L’aquilone Rosa è una Onlus, apolitica e apartitica che rispetta le scelte di tutti e anche di ognuna delle sue socie che nel loro privato possono esercitare qualsiasi tipo di attività relativa al loro credo morale e politico” conclude la nota de L’Acquilone Rosa.
Print Friendly