Arce, il sindaco Germani risponde all’opposizione

Arce, Germani "L'utilizzo della pagina Facebook è disciplinato da un apposito regolamento approvato in Consiglio Comunale"

0
628
arce
arce

“ARCE – Il Sindaco Germani bacchetta l’opposizione: «L’utilizzo della pagina Facebook è disciplinato da un apposito regolamento approvato dal Consiglio Comunale».

Non si è fatta attendere la risposta del primo cittadino di Arce alla lettera aperta inviata nei giorni scorsi dai quattro consiglieri di opposizione. Nella missiva inviata ad Emanuele Doria, Maria Lucia Forte, Sara Simone e Luana Sofia, Germani ricorda che i consiglieri di minoranza hanno partecipato alla seduta del 20.12.2019 con cui è stato approvato il regolamento e, in quella sede, avrebbero potuto presentare tutti gli emendamenti ritenuti utili per modificare il dispositivo. «I consiglieri di minoranza – ha spiegato il Sindaco nella lettera – hanno avuto la possibilità di partecipare e contribuire alla elaborazione del regolamento, con le forme del confronto democratico in consiglio comunale, cioè nella sede deputata per tali decisioni ed in seduta pubblica. Voglio inoltre far rilevare – prosegue – che come si può leggere nel regolamento, che la pagina Facebook è una “mera fonte di informazione per finalità di promozione del territorio, documentazione ed informazione in generale”, che assicura la “pubblicazione di informazioni su eventi, notizie, manifestazioni e/o informazioni di interesse pubblico, in particolar modo relative al territorio comunale e dintorni”. “Tali pubblicazioni”, si legge ancora nel Regolamento, “si aggiungono ma non sostituiscono in alcun modo le forme di pubblicità prescritte dalla legge”. È pertanto del tutto conforme al regolamento che su tale pagina trovino spazio informazioni sulle iniziative assunte dell’Amministrazione aventi profili di pubblico interesse e che gli atti istituzionali (come le richiamate determinazioni di spesa o delibere di incarichi) trovino invece collocazione sul sito istituzionale dell’Ente, a ciò preposto per legge». Ma Germani risponde anche sulla mancata pubblicazione della notizia riguardante il finanziamento regionale di 80 mila euro ottenuto alla Banda Basso Lazio dalla Regione. «È utile precisare – ha ripreso il primo cittadino – che il finanziamento è stato concesso con determinazione regionale pubblicata sul BURL solo in data 12 maggio 2020 e che uno strumento istituzionale di comunicazione, in particolar modo su argomenti così delicati che riguardano situazioni di disagio delle famiglie, deve affidarsi ad atti formali e non ad anticipazioni informali. Senza contare – fa notare ancora Germani – che ad oggi il Comune di Arce non ha ricevuto né la richiesta di pubblicazione e né la locandina materiale e/o digitale con l’avviso pubblico da promuovere attraverso i propri canali social. Nella lettera inviata ai quattro dell’opposizione si precisa anche le congratulazioni dell’assessore Bruna Gregori non sono mai state rese pubblicamente, mentre il Sindaco ha rivolto all’Associazione “Banda Basso Lazio” le proprie felicitazioni per l’attività di sostegno alle famiglie, riconosciuta dalla Regione mediante la concessione del finanziamento, non appena tale notizia è divenuta ufficiale. «L’ufficialità della notizia – ha concluso Germani – potrà ora consentirne, fermo restando l’esigenza di non sovrapporre iniziative analoghe intraprese dall’Ente, al fine di non generare confusione nei cittadini, la sua diffusione attraverso la pagina Facebook comunale. Ciò – ha concluso il Sindaco – a ulteriore dimostrazione della correttezza che viene seguita nella gestione della pagina Facebook comunale».

Riportiamo la lettera del sindaco di Arce ai consiglieri d’opposizione:

“Lettera aperta ai consiglieri di minoranza Avv. Emanuele Doria, Avv. Maria Lucia Forte, Avv. Sara Simone, Dott.ssa Luana Sofia

Signori Consiglieri,

con la “Lettera aperta” del 10 maggio scorso, mi vengono poste alcune domande riguardanti la gestione della pagina facebook del Comune di Arce, con particolare riferimento alla tipologia di notizie che vengono pubblicate ed alla necessità di dotare il Comune di un apposito regolamento. Non dovrebbe essere necessario ricordare, alle SS.LL., che il Consiglio comunale, nella seduta del 20.12.2019,  ha approvato il “Regolamento E-Policy per l’istituzione e l’utilizzo della pagina Facebook del Comune di Arce e del servizio di messaggistica istantanea Whatsapp”, e che lo stesso è tuttora in vigore ed applicato. I consiglieri di minoranza hanno partecipato alla suddetta seduta consiliare ed avrebbero potuto, in quella sede, presentare emendamenti per modificare il Regolamento proposto, ma ciò non è avvenuto. I consiglieri di minoranza hanno quindi avuto la possibilità di partecipare e contribuire alla elaborazione del Regolamento, con le forme del confronto democratico in Consiglio comunale, cioè nella sede deputata per tali decisioni ed in seduta pubblica. Il Regolamento è chiaro nel definire le modalità di gestione della pagina e la pubblicazione degli atti, e ad esso può dunque rinviarsi per dare risposta ai quesiti sollevati. Voglio solo far rilevare, come può leggersi nel Regolamento, che la pagina fb è una “mera fonte di informazione per finalità di promozione del territorio, documentazione ed informazione in generale”, che assicura la “pubblicazione di informazioni su eventi, notizie, manifestazioni e/o informazioni di interesse pubblico, in particolar modo relative al territorio comunale e dintorni”. “Tali pubblicazioni”, si legge ancora nel Regolamento, “si aggiungono ma non sostituiscono in alcun modo le forme di pubblicità prescritte dalla legge”. E’ pertanto del tutto conforme a Regolamento che sulla pagina fb trovino spazio informazioni sulle iniziative assunte dell’Amministrazione aventi profili di pubblico interesse, e che gli atti istituzionali (come le richiamate determinazioni di spesa o delibere di incarichi) trovino invece collocazione sul sito istituzionale dell’Ente, a ciò preposto per legge.

Quanto alla mancata notizia, sulle pagine fb comunale, del finanziamento regionale concesso alla “Banda cittadina”, si ritiene utile precisare:

-che il finanziamento è stato concesso con Determinazione regionale pubblicata sul BURL solo in data 12 maggio 2020 e che uno strumento istituzionale di comunicazione, in particolar modo su argomenti così delicati che riguardano situazioni di disagio delle famiglie, deve affidarsi ad atti formali e non ad anticipazioni informali;

-che ad oggi il Comune di Arce non ha ricevuto né la richiesta di pubblicazione e né la locandina materiale e/o digitale con l’avviso pubblico da promuovere attraverso i propri canali social.

Solo per correttezza di informazione, inoltre, è opportuno precisare che detto finanziamento è stato concesso dalla Regione non alla Banda cittadina (“Banda Musicale Comunale e Parrocchiale Città di Arce”), ma all’Associazione “Banda Musicale Basso Lazio”, per il sostegno alle cittadinanze di Arce, Colfelice e Rocca D’Arce. Va pure precisato che le “congratulazioni” dell’assessore Bruna Gregori non sono mai state rese “pubblicamente”, mentre il Sindaco ha rivolto all’Associazione le proprie felicitazioni per l’attività di sostegno alle famiglie, riconosciuta dalla Regione mediante la concessione del finanziamento, non appena tale notizia è divenuta ufficiale. L’ufficialità della notizia potrà ora consentirne, fermo restando l’esigenza di non sovrapporre iniziative analoghe intraprese dall’Ente, al fine di non generare confusione nei cittadini, la sua diffusione attraverso la pagina Facebook comunale. Ciò, se ve ne fosse bisogno, a ulteriore dimostrazione della correttezza che viene seguita nella gestione della pagina fb comunale.

Distinti saluti” Così il sindaco Germani si rivolge ai consiglieri di minoranza

Print Friendly, PDF & Email