Arti e Mestieri Castelli Romani consegna Premio Grappolo d’Oro 2016

0
1299
grappolo_oro
Premio Grappolo d'Oro
grappolo_oro
Premio Grappolo d’Oro

Si rinnova la partecipazione attiva dell’Associazione ArteMestieri Castelli Romani nelle attività della città veliterna. Giovane nella costituzione, ArteMestieri ha l’entusiasmo della giovinezza, che coniuga con l’esperienza e la professionalità di ogni singolo socio. La presenza, in questa 86^ edizione della Festa dell’uva, si è arricchita di un concorso a tema, suddiviso per sezioni, così da esaltare le virtù di ogni espressione artistica e artigianale. Il concorso nulla ha tolto alla tradizionale vetrina di eccellenza offerta dai soci, che hanno decorato, rivitalizzandole come lo scorso anno, due tra le vie più antiche della città:  Via Furio e via San Francesco, in stretta collaborazione con “Gli amici di Ugo Tognazzi”. Pittura, scultura, fotografia hanno tappezzato le pareti dei palazzi  e il centro delle due vie, mentre alcuni gazebo hanno accolto, in piazza Mazzini, il rifacimento di botteghe artigiane. Il tessitore, l’artigiano scultore, il vetraio, il costruttore di penne hanno improvvisato i loro laboratori coinvolgendo i numerosi passanti, giunti a Velletri per l’annuale appuntamento con la Festa più importante del territorio. Soci Artisti/Artigiani che si sono divertiti a mettersi in gara, creando la prima edizione del premio “Grappolo d’oro”, nome scelto non a caso, ma per rimarcare come l’ispirazione sia spesso legata ai momenti di vita comune. “I colori del territorio, l’uva e il vino” era il tema scelto per questa prima edizione, e gli artisti si sono davvero sbizzarriti nell’affrontare il tema. Oltre trenta fra artisti ed artigiani si sono messi alla prova, sottoponendosi al vaglio attento e scrupoloso di una qualificatissima giuria, composta dai maestri Sergio Gotti, Claudia Zaccagnini e Laura Panetti. Le opere sono state selezionate attraverso criteri oggettivi legati all’aderenza al tema, alla capacità di padroneggiare le tecniche, la creatività compositiva. Dopo un’attenta valutazione e una lunga seduta di confronto, la giuria ha scelto i vincitori delle tre sezioni in concorso: arti grafiche visive e fotografiche, arti plastiche e artigianato artistico.

I vincitori sono stati premiati nella centralissima Piazza Mazzini, dai medesimi giurati e dai membri del Direttivo dell’Associazione, con in testa il presidente Fabio Pontecorvi, seguito da Alida Ferrettini e Cecilia Camporeale Rossella Tibaldi, Giancarlo Mariani, Sergio Coluzzi, Emanuele Cammaroto. Oltre all’attestato di partecipazione, con critica personalizzata dei giurati, e una targa ricordo, i tre primi classificati hanno ricevuto un premio tangibile rappresentato da un diamante, offerto dall’orafo artigiano Fabio Pontecorvi, e da due soggiorni in Calabria, messi a disposizione dalla responsabile della filiale CIVATURS di Velletri di Cecilia Camporeale.

A vincere  la sezione arti visive è stata Cinzia LUCANTONI, della sua opera la “giuria ha apprezzato le qualità tecniche e coloristiche dell’opera presentata”; nella sezione arti plastiche, lo scettro è toccato a Reseda ORRU, che impressionato la giuria per l’aderenza al tema e la spinta dinamica impressa al plasticismo che ne hanno esaltato la “piccola” scultura; infine Giuseppe RENZI si è aggiudicato la sezione dell’artigianato artistico, grazie all’estro dimostrato nel creare le sue penne, così tanto che la giuria ha molto apprezzato “l’alta qualità e la meticolosità nella ricerca dei materiali, con la quale l’artigiano personalizza ogni oggetto…”

Si conclude così un nuovo evento di Artemestieri Castelli Romani, che continua, anche e soprattutto in una manifestazione importante come la Festa dell’Uva, ad aggregare le eccellenze artigianali e artistiche castellane, condividendo direttamente con il probabile committente le conoscenze, le esperienze e persino le fonti ispiratrici.

In ultimo, ma non certo per ultimo, molto applaudita è stata la doppia performance di Shany Martin, che ha aperto la manifestazione sabato 24 settembre e concluso l’evento domenica 26. Shany ha coinvolto il numeroso pubblico riunitosi in Piazza Mazzini, con le sue eclettiche qualità artistiche, la sua arguta ironia e la simpatia travolgente. Un artista tra gli artisti, che sarà piacevole seguire dal 18 ottobre sulle frequenze di Radio Mania.

scorcio_via-furio_aquerello
Scorcio via Furio con aquerello
Print Friendly, PDF & Email