Asd Frascati Calcio, le giovanili protagoniste nei tornei di fine stagione

0
645
2001asdfrascati
I 2001 dell'Asd Frascati
2001asdfrascati
I 2001 dell’Asd Frascati

I 2003 di Carletta vincitori al Casilina e in piena corsa a Genzano, i 2001 di Leonardo Orlandi in trionfo a Vasto. Il coach: “Dispiace lasciare questo gruppo, ma farlo con due coppe in bacheca è una grande soddisfazione”

Manca ancora l’ufficialità della nuova denominazione, ma si può tranquillamente affermare che le giovanili dell’Asd Frascati Calcio promettono bene in vista dell’annata sportiva 2016-2017. Nei tornei di fine stagione, infatti, sono arrivati due importanti per i gruppi 2003 e 2001: i ragazzi di Angelo Carletta hanno alzato al cielo il trofeo del terzo memoriale Soldano, disputato sul campo del Casilina, mentre l’undici di mister Leonardo Orlandi ha trionfato nella rassegna di Vasto.

CARLETTA – “Un premio meritato per i ragazzi – ha spiegato Carletta – ma quello che ci inorgoglisce ancora di più è essere stati scelti dal Comitato Regionale Lazio come una tra le migliori squadre della categoria Esordienti 2003 per il torneo Fair Play, che abbiamo giocato contro Romulea e As Roma facendo una gran bella figura”. E può andare ancora meglio in quel di Genzano, visto che la formazione arancio amaranto ha esordito col botto nel 27esimo torneo dell’Infiorata.
Momento di relax, invece, per i Giovanissimi Regionali che si godono l’exploit in terra abruzzese: una cavalcata straordinaria, quella di Luciani e compagni che hanno messo in fili Irpinia, Cesate Milano e Pro Calcio Napoli (due volte) prima di superare 4-1 in finale, ai tempi supplementari, la Guardia di Finanza Roma.

ORLANDI – “Una gioia immensa – ha commentato il mister – anche perchè il prossimo anno lascio questo gruppo fantastico e lasciarlo con due coppe (torneo di Colonna e Vasto) è una gran bella soddisfazione. Ho ancora il rammarico per il campionato concluso al di sotto delle aspettative, ma troppe coincidenze negative hanno influito sull’esito finale. I ragazzi nei tre giorni della manifestazione abruzzese sono stati stupendi, dal capitano Luciani, immenso, ai rientranti Marzocca e Bacchiocchi, quest’ultimo autore di un gol con 15 minuti giocati in tutto fino ad arrivare a Pastorini, che ha salvato il risultato in un paio di occasioni, e tutti gli altri perché farei un torto a non nominarli uno per uno. Una dedica particolare va al nostro piccolo grande uomo Lele Contardi, che come al solito è stato il nostro guerriero in campo e che al ritorno dal torneo ha dovuto affrontare qualcosa di più grande di lui, ma che sono sicuro lo renderà ancora più forte. Ringrazio tutti i miei giocatori e il mio staff Lollobattista, Parroni e Urbinelli senza i quali non avrei potuto fare nulla di tutto ció. Grazie a tutti per quest’annata magica”.

LUCIANI – Arrivano i saluti anche da parte del capitano: “Di questi due anni a Frascati non dimenticherò nulla – dichiara Matteo Luciani – ho vissuto emozioni incredibili e il gruppo che si è formato in quest’ultimo periodo è stato qualcosa di magico. Sarà dura, durissima lasciare i miei amici, il mister e tutto lo staff, ma ho pensato con la testa: se l’avessi fatto col cuore, sarei ancora qui”.

 

Print Friendly, PDF & Email