Asd Frascati Juniores, il primo posto non è più un sogno

0
824
emanuele_taraborelli_capitano_asd_frascati
Emanuele Taraborelli, il capitano della juniores dell'Asd Frascati calcio
emanuele_taraborelli_capitano_asd_frascati
Emanuele Taraborelli, il capitano della juniores dell’Asd Frascati calcio

Nove novembre 2013, quinta giornata di campionato: la Juniores dell’Asd Frascati pareggia in casa con la Navy Juniors, il Garbatella espugna Centocelle e vola a + 10 dai frascatani. Nelle cinque gare successive il distacco resta immutato perché la capolista non fa sconti a nessuno, e continua nella sua marcia di sole vittorie anche se gli arancioamaranto di mister Fioranelli si dimostrano di tutt’altra pasta rispetto alla formazione timida e nervosa di inizio stagione. Poi la svolta, con la vittoria entusiasmante proprio in casa del Garbatella, che accusa il colpo e perde anche la partita seguente contro l’Alessandrino mentre il Frascati va praticamente col pilota automatico, segnando un eloquente 7-1 al Tor Pignattara. Oggi, 30 gennaio, le due squadre sono divise da soli due punti. Uno scenario impensabile solo due mesi fa, ma che è diventato realtà soprattutto per la costanza, l’impegno e la volontà di un gruppo di ragazzi dalle grandi qualità tecniche e umane. “Il nostro merito è quello di non esserci mai abbattuti -dichiara capitan Taraborelli- e di aver sempre creduto nella possibilità della rimonta. Siamo reduci da 8 vittorie consecutive, abbiamo il miglior attacco e la miglior difesa e questi non possono essere numeri casuali, ma il risultato del lavoro che insieme al mister portiamo avanti da inizio stagione. Adesso, però, viene il difficile: è vero che abbiamo recuperato al Garbatella 8 punti nelle ultime tre gare, ma ancora non abbiamo fatto nulla. Restiamo in corsa, come lo sono tante altre formazioni perché adesso la classifica è cortissima, ma dovremo essere ancora più concentrati e attenti, perché rischiamo di farci travolgere dall’entusiasmo”. In questo senso, c’è il pericolo di guardare troppo il calendario imenticando che la sfida con l’Academy Qualcio è tutta da giocare. “Ci sono due scontri diretti importanti, Garbatella-Borghesiana e Totti Soccer-Navy Juniors -continua il terzino destro ex Grottaferrata- ma non dobbiamo farci distrarre, il nostro compito è pensare esclusivamente ai nostri impegni, continuando a giocare come stiamo facendo, come se affrontassimo sempre la capolista. La differenza di rendimento rispetto all’avvio di campionato? Nelle prime partite eravamo troppo tesi, sentivamo di dover dimostrare per forza qualcosa: adesso non abbiamo più quella tensione, siamo più sereni e riusciamo a esprimere al massimo le nostre potenzialità”. Insomma, l’Asd Frascati al primato ci crede eccome, ma è una parola che in ochi si azzardano a pronunciare. “Non dobbiamo montarci la testa – conclude Taraborelli -. Per valori assoluti questa squadra, a mio parere, resta la più completa del girone, ma i gradi dobbiamo conquistarceli sul campo. Perciò sotto con l’Academy, e via la testa dalle altre partite. Se arrivano risultati a noi favorevoli bene, ma il destino del Frascati è solo nelle nostre mani”.

Print Friendly, PDF & Email