Asd Ginnastica Genzano sfiora il titolo italiano a Mortara

0
1224
lupo_apostu
Gabriele Lupo e Luca George Apostu
lupo_apostu
Gabriele Lupo e Luca George Apostu

“In quel di Mortara (PV), lo scorso 3 e 4 dicembre presso il PalaMassucchi, l’A.S.D. Ginnastica Genzano scesa in campo nella Finale Nazionale del Campionato Italiano del Torneo Allievi maschile indetto dalla Federazione Ginnastica d’Italia: una gara di altissimo livello tecnico, che ha visto partecipare i migliori ginnasti di tutta Italia (oltre 140), suddivisi in 3 fasce d’età (L1, L2, L3) – inzia così il resocnto sulla gara a cui preso parte nel pavese l’Asd Ginnastica Genzano. Gabriele Lupo, già Campione Regionale per la sua categoria e Luca George Apostu, hanno gareggiato nella categoria L1; Federico  Ciampa e Igor Zecca, che si erano accaparrati rispettivamente il titolo di Campione e Vicecampione Regionale, nell’L2; Alessandro Benassi e Federico Pantera, 3° e 4° in Regione, in gara invece per l’L3. La gara è iniziata la mattina di sabato, con il primo dei due turni dell’L1 (i ginnasti più giovani): uno sfortunato sorteggio ha forse penalizzato un po’ i ragazzi del Genzano, Lupo e Apostu, che sono dovuti scendere in pedana molto presto per rompere il ghiaccio. Il primo attrezzo di gara è stata la Sbarra dove entrambi i ragazzi hanno eseguito degli ottimi esercizi con poche penalità: Gabriele, in particolare, ha svolto un esercizio molto fluido perdendo pochissimi decimi e ottenendo uno tra i migliori punteggi di tutta la gara a questo attrezzo. All’attrezzo successivo, le Parallele Pari, purtroppo Luca è incappato in diversi errori tecnici, che gli sono valsi un punteggio piuttosto basso che ha compromesso la sua prestazione complessiva, sebbene negli altri attrezzi sia riuscito a fare molto bene. Ma la gara è gara, si sa, soprattutto per i giovanissimi che, a causa dell’inesperienza, possono farsi prendere dall’emozione. L’esercizio di Gabriele ha ottenuto, invece, un ottimo punteggio grazie ad un repertorio tecnico complesso e ben eseguito. Al Corpo Libero, si è ben distinto Apostu, con la sua precisione ed eleganza ma anche Lupo ha eseguito una routine lineare e con elevate difficoltà. Amaro in bocca per Lupo al Volteggio, dove un salto dinamico e con arrivo stoppato non ha ottenuto il punteggio sperato e all’altezza della sua performance; ottimo invece il punteggio di Luca, che ha dimostrato un miglioramento in questo attrezzo, rispetto alla fase regionale – continua la cronaca della gara. Al termine dei due turni di gara, tuttavia, Gabriele Lupo si è ritrovato in 11^ posizione nella classifica del Campionato Italiano, risultando ancora il migliore ginnasta del Lazio e piazzandosi immediatamente dopo ginnasti provenienti da società che possiedono strutture molto più grandi e attrezzate. Buono anche il piazzamento di Luca Apostu, che nonostante la sua prima esperienza nazionale individuale, ha ottenuto la 34^ posizione su 63 ginnasti. Nel pomeriggio di sabato, nell’ambito della fascia L2, hanno gareggiato per la città di Genzano, Federico Ciampa, anche lui reduce dalla vittoria del titolo di Campione Regionale e Igor Zecca, Vicecampione Regionale e al suo esordio in una gara nazionale individuale. La gara ha subito preso una bella piega, in particolare per Ciampa, che nei primi due attrezzi, Corpo Libero e Volteggio, ha ottenuto i punteggi più alti di tutta la gara, dimostrando di avere l’intenzione ferrea di dare del filo da torcere ai suoi agguerriti “avversari” e di giocarsi il titolo di Campione Italiano. Ottima la prova a Corpo Libero per Zecca, che però ha compiuto degli errori al Volteggio, che lo hanno penalizzato molto. Alle Parallele, Igor ha effettuato un buon esercizio, sebbene in sordina rispetto alla fase regionale, mentre Ciampa ha continuato la sua eccellente performance, archiviando l’attrezzo con un punteggio tra i più alti di questa specialità. L’ultimo attrezzo ha purtroppo riservato una brutta sorpresa al ginnasta genzanese che, sebbene negli altri tre attrezzi, Corpo Libero, Volteggio e Parallele Pari, avesse totalizzato il totale più alto, ha ottenuto qui un punteggio di molto più basso rispetto al suo standard, nonostante un’esecuzione sporcata solamente da un arrivo lievemente impreciso: ciò ha infranto i sogni di gloria di Federico, che si è visto superare dal neo Campione Italiano per soli 0,45 pt., conquistando comunque il 5° punteggio totale più alto della gara. Dato l’insignificante divario che allontana Federico dalla testa della classifica, tale risultato lo proclama comunque tra i 5 ginnasti più forti d’Italia e lo rende ancor più consapevole del potenziale che possiede, adatto per fare ancora meglio e riscattarsi in futuro. Buona la prestazione di Zecca che, nonostante qualche sbavatura, si è aggiudicato la 27^ posizione in classifica. La domenica mattina è stata tutta dedicata ai ginnasti dell’L3, tra cui per l’associazione genzanese hanno gareggiato Benassi Alessandro e Pantera Federico. È stata anche questa una gara di alto spessore tecnico con ginnasti molto bravi provenienti da tutta Italia, dove riuscire a salire sul podio era impresa difficile. È stata una gara un po’ in sordina quella dei due atleti del Genzano che, nonostante qualche errore, si sono ben comportati sia alle Parallele Pari, che al Corpo Libero e con buone esecuzioni in particolare alla Sbarra per Pantera e al Volteggio per Benassi. Alla fine della gara Federico e Alessandro si sono piazzati rispettivamente in 29^ e 31^ posizione in classifica: un buon risultato visto l’alto livello competitivo di questa Finale. È stata una durissima sfida per i ragazzi dell’A.S.D. Ginnastica Genzano che, abituati ad allenarsi in una piccola palestra scolastica di dimensioni ridotte (200 mq) che mal si prestano a sostenere un lavoro tecnico di alta specializzazione agonistica, si sono dovuti confrontare con ginnasti che, al contrario, sono soliti lavorare in spazi ben più ampi e con un maggior numero di ore di allenamento settimanale a disposizione. Tuttavia questa è una situazione che caratterizza da anni questa piccola associazione dei Castelli Romani, la quale però riesce, grazie al notevole spessore tecnico dello staff e all’impegno straordinario degli atleti, che oltretutto sono costretti a montare e smontare quotidianamente gli attrezzi della propria palestra, a sopperire a tale mancanza ed anzi addirittura a primeggiare in molte competizioni di ambito regionale, interregionale e anche nazionale, come quest’ultima Finale del Campionato Italiano del Torneo Allievi, dove la conquista del titolo di Campione Italiano è stata mancata per un soffio. Si spera in un futuro in cui l’Amministrazione Comunale della città di Genzano, si sensibilizzi maggiormente ai successi di questa associazione, che da anni riversa in condizioni strutturali drastiche per la tipologia di sport che svolge. Il risultato è stato quindi eccezionale, soprattutto vista la situazione di svantaggio da cui parte l’A.S.D. Ginnastica Genzano, una delle poche società in Italia, tuttavia, che è riuscita a portare in Finale Nazionale – conclude così il sodalizio sportivo genzanese – ben 6 dei 7 ginnasti che avevano partecipato alla fase regionale”.

Print Friendly, PDF & Email