Asd Judo Frascati, un 2017 pieno di risultati ed emozioni

Asd Judo Frascati, si è chiuso un 2017 pieno di risultati ed emozioni: "ecco i momenti salienti di un anno entusiasmante"

0
57
saggio
Saggio Asd Judo Frascati

Un altro anno entusiasmante. L’Asd Judo Frascati ha salutato un anno solare 2017 ricco di soddisfazioni sia a livello internazionale e nazionale che per ciò che concerne le categorie giovanili e anche le altre discipline della ginnastica (artistica e ritmica) e dell’hip hop. Davvero tanti i risultati ottenuti dalla storica società del presidente e maestro Nicola Moraci, fondata nel lontano 1975. Nella disciplina principe del Judo sono stati diversi gli atleti agonisti a mettersi in luce. Roberto Mascherucci è stato tra i più “attivi”, laureandosi vice campione europeo Master e vincendo il trofeo internazionale di L’Aquila, ma anche i tornei all’estero disputati in Slovacchia e Ungheria. Il forte atleta tuscolano non è riuscito a confermare il bronzo mondiale 2016 ottenuto a Miami nella kermesse di Olbia a cui ha partecipato anche l’altro frascatano Alessio Lepore, autore di una buona prova e tra l’altro ottimo secondo nel “Trofeo della Lanterna” di Genova nell’anno appena messo alle spalle. Come non parlare, poi, della promettentissima Flavia Favorini, capace di vincere due volte in European Cup Cadetti (a Follonica e a Tula, in Russia), di vincere per la seconda volta il titolo italiano Cadetti e di partecipare a testa alta al mondiale tenutosi a Santiago del Cile. La Favorini è stata protagonista anche nel campionato italiano a squadre (seconda in A2 e terza in A1 con la società amica del Banzai), si è piazzata seconda nel trofeo “Alpe Adria” e ha vinto i recenti Gran Prix in Campania e Spagna. Come non ricordare, inoltre, il trionfo di Alfredo Moraci nella Coppa Italia di brazilian jiu jitsu (e il successo nel trofeo internazionale “Roma Challenge 2017”), ma anche le vittorie di Daniele Mattozzi nel Gran Prix “Giano dell’Umbria” (dove il club tuscolano ha ottenuto anche un notevole quarto posto nella classifica per società) e di Gianluca Mascetti nel primo memorial “Gianni Campo” di Ariccia. E poi ancora i tanti, tantissimi riscontri a livello giovanile con i tre titoli italiani Csen (con Federico Petrini e i cugini Cesare e Verona Farina), gli otto primi posti nel trofeo nazionale “Sakura” di Osimo (nelle Marche), i tre podi al “Terre Falisca” di Fabrica e la recente valanga di risultati nella 30esima edizione della Coppa Natale di Monterotondo.
Come detto, inoltre, l’Asd Judo Frascati sta togliendosi delle belle soddisfazioni anche con altre discipline agonistiche: è sicuramente il caso della ginnastica artistica che ha portato la bellezza di undici atlete alle finali nazionali dei campionati italiani federali di Rimini, festeggiando anche successi individuali come quella di Greta Di Benedetto nel trofeo Silver di Seconda divisione disputato a Casal Palocco. Molto bene anche la ritmica che si è disimpegnata alla grande con le sue giovani atlete nei campionati Kabaeva e Almudena e che presto proverà a cimentarsi anche nelle gare federali. Una menzione, infine, la merita anche il gruppo dell’hip hop che si è esibito in una location “di lusso” come quella del teatro “Orione” di Roma e che ha strappato applausi nel saggio di fine stagione tenutosi a giugno presso il teatro di Capocroce a Frascati.

Print Friendly