Astorre, “serve svolta per pronto soccorso Regione Lazio”

Nota del Senatore Bruno Astorre in merito alla situazione dei pronto soccorso sul territorio della Regione Lazio in particolare dei Castelli Romani

0
552
astorre
Il Senatore Bruno Astorre del Partito Democratico

SANITA’, ASTORRE (PD): SERVE UNA SVOLTA PER I PRONTO SOCCORSO

“Conosco perfettamente il grande lavoro svolto in questi 5 anni dalla Regione Lazio sulla Sanità e che ha consentito l’uscita dal commissariamento. Istituzioni e personale Asl, a tutti i livelli, hanno collaborato sempre per migliorare i servizi e sono stati fatti grandi e concreti passi in avanti. Proprio per questo, perché veniamo da un lavoro serio e importante, ora serve un supplemento di sforzo, un’attenzione mirata ai Pronto Soccorso. Vedo quelli del mio territorio: Frascati, Albano e Velletri. Nonostante la grande professionalità e lo spirito di servizio degli operatori, spesso non si riesce a far fronte alle numerosissime richieste degli utenti. Serve una svolta, dobbiamo essere in grado di garantire più personale che possa gestire nel migliore dei modi la presa in carico e l’assistenza del paziente. Sono certo che il Presidente Nicola Zingaretti,  l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato e il Direttore Generale della Asl Rm6 Narciso Mostarda sentono, al pari di me, questa urgenza e che troveranno il modo di affrontare questa situazione”. È quanto dichiara in un comunicato il senatore del Partito Democratico, Bruno Astorre.

3 Maggio h.6:20 – Narciso Mostarda, direttore generale dell’Asl Roma 6, accoglie la sollecitazione del senatore Astorre sui Pronto soccorsi:

“Sentiamo la grande responsabilità di continuare a garantire il miglior servizio ai cittadini”

“La direzione aziendale accoglie la sollecitazione del senatore Bruno Astorre e precisa che gli operatori dei Pronto Soccorsi del nostro territorio lavorano ogni giorno con abnegazione e umanità, facendo tutto il possibile per rendere il miglior servizio ai cittadini e per rispondere con efficienza alla grande domanda di salute che proviene dalla vasta area dei Castelli. Siamo consapevoli delle difficoltà che operatori e cittadini hanno dovuto affrontare negli ultimi anni. Sono stati davvero anni difficili, anni di sacrifici che hanno permesso, peró, di entrare in una nuova fase di sviluppo e di nuovi investimenti. Sentiamo la responsabilità di continuare a garantire il migliore servizio possibile nei nostri Pronto Soccorsi. Dalla Regione abbiamo avuto tutte le autorizzazioni per le nuove assunzioni, ma il reclutamento di nuovi professionisti risulta ancora complicato dalla lunga fase di blocco del turnover delle assunzioni. Siamo comunque al lavoro su tutti i versanti e già per i prossimi giorni sono previste le consuete verifiche sulla qualità dei servizi erogati”, lo dichiara in una nota il direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda.

Print Friendly, PDF & Email