Atto di Cuore in classe a Formalba

Formalba e la Fondazione "Giorgio Castelli" insieme per la Cultura dell'Emergenza. L'istituto di formazione: "La scuola è più bella quando è sicura"

0
100
blsd_formalba_20
Corso Blsd 2020 a Formalba
Quindici operatrici del Benessere formate nelle pratiche di rianimazione cardiopolmonare
A meno di una settimana dal Convegno “Atto di Cuore” Formalba e la Fondazione Castelli scendono di nuovo in campo nella partita per la diffusione della Cultura dell’Emergenza. Dopo Velletri. Pomezia e Cecchina, è la volta di Albano ad accogliere il Corso di Formazione sulle manovre di rianimazione cardiopolmonare, destinato ad Allieve e Allievi dei Primi Anni della Formazione Professionale. La Fondazione “Giorgio Castelli” si affida alla competenza, ma soprattutto alla passione, di Antonio Gagliardi, ingegnere informatico e istruttore laico nei corsi BLSD organizzati dal 2006 dalla organizzazione del Presidente Vincenzo Castelli che, in questi anni, ha formato a titolo gratuito 15.000 rianimatori laici, donando oltre quattrocento defibrillatori a scuole, società sportive, parrocchie, associazioni di volontariato, enti archeologici e culturali. Anche i numeri di Formalba sono di assoluto rilievo. Dal 2009, quando Valerio Castelli iniziò, a livello sperimentale, i corsi BLS in classe, sono stati formati oltre 2.000 tra allieve e allievi delle diverse sedi e più di qualche docente ha voluto partecipare all’itinerario formativo insieme ai ragazzi e ha proseguito fino all’abilitazione nell’uso del defibrillatore. Da due anni, inoltre, la Fondazione Giorgio Castelli ha dato la disponibilità di far dirigere i corsi scolastici da un suo istruttore qualificato, l’ing. Gagliardi, appunto, che ha sposato la missione di diffondere la cultura dell’emergenza anche tra i ragazzi e le ragazze che frequentano i corsi di formazione presso l’Istituto Formalba.
Print Friendly, PDF & Email