Augurio Buone vacanze dal Vescovo di Albano Semeraro

0
945
marcello_semeraro_vescovo_albano
Il Vescovo della Diocesi di Albano Laziale Marcello Semeraro
marcello_semeraro_vescovo_albano
Il Vescovo della Diocesi di Albano Laziale Marcello Semeraro

Riceviamo e pubblichiamo gli auguri di buone vacanze del Vescovo della Diocesi di Albano Marcello Semeraro:

“Desidero raggiungere con un saluto augurale quanti hanno iniziato, o si apprestano a vivere alcuni giorni di vacanza – esordisce così Marcello Semeraro, Vescovo della Diocesi di Albano Laziale nel suo augurio di buone vacanze – e quelli che per tale scopo giungono nel territorio della Chiesa di Albano: sui Castelli, antica meta di villeggiatura per tanti romani e non solo, e sul litorale marino, che nelle settimane estive è popolato da tanta gente.

I frutti di una buona vacanza sono certamente il riposo e il recupero delle forze fisiche e spirituali e anche la gioia del riunirsi in famiglia e del ritrovarsi fra amici per quegli incontri lieti e distesi che non sempre frequente il ritmo della vita ordinaria permettono. Famiglie e amicizie che si ricompongono e godono di se stesse: sono tra i frutti più belli di una buona vacanza.

Un pensiero desidero rivolgerlo – continua Semeraro – pure a quanti, per le ragioni più varie e, fra queste, purtroppo, il disagio economico e la malattia, una vacanza non possono permettersela e forse proprio in questa stagione avvertono di più il peso della solitudine e del loro impedimento. A loro in particolare assicuro il mio ricordo, la mia vicinanza e la mia preghiera.

Né debbono essere dimenticate le persone cui si deve il bene delle vacanze: quelli che, in questi giorni, moltiplicano il loro lavoro come le forze dell’ordine e la polizia della strada; gli quanti lavorano nei ristoranti e negli alberghi; tutti quelli, insomma, che operano perché la società goda di un ristoratore riposo. Anche a loro un pensiero di gratitudine e di augurio.

Aggiungo alcune espressioni di preghiera scritte per un tempo di vacanza da san Giovanni Paolo II: «Concedimi, Signore, di capire gli uomini che incontro sul mio cammino e il dolore che nascondono; dammi il dono della vera amicizia e della vera allegria, fammi cordiale, attento, magnanimo, puro, misericordioso». Buona vacanza! – concluce sua Eccellenza”

Print Friendly, PDF & Email