Aversa su Castelli di Cioccolato, “Giunta senza umiltà”

"Privati invadenti", così Aversa stigmatizza quanto accaduto attorno alla vicenda Castelli di Cioccolato 2017

0
551
marinopanorama
Marino

“Maurizio Aversa, già assessore alla cultura, commercio e turismo del comune di Marino, attualmente responsabile comunicazione della Segreteria regionale Lazio del PCI, interviene sulla polemica che ha riguardato “Castelli di Cioccolato 2017”.

“E’ abnorme quanto è successo non con l’errore della locandina, che, infatti non avevamo commentato né sui social né ufficialmente. Ma abnorme è quanto commentato, successivamente al rilievo, da organizzatori e Amministratori – dichiara Aversa. 

Infatti, questo apprendiamo dal “Sito ufficiale del comune”, con due “comunicati distinti” e convergenti solo nell’attacco a chi ha rilevato l’errore (che si può verificare).

Abnorme, non abbiamo altro termine per denunciare una Amministrazione che, varata una iniziativa, dovrebbe perseguire l’obiettivo di farla conoscere, apprezzare, sostenere. Invece si attarda, “ senza un briciolo di umiltà” ad alimentare una controversia contro chi ha rilevato un errore grave di comunicazione. Dicono, dall’Amministrazione che non devono chiedere scusa di nulla: evidentemente attendono le scuse dai cittadini che si sono accorti del grave errore. Denunciare gli operatori/organizzatori che, ospitati ufficialmente sul sito comunale, non hanno di meglio da affermare che “siamo certi che i cittadini di Marino non si lasceranno persuadere dalle polemiche per quello che evidentemente è attribuibile a un errore grafico”. Da quando un operatore economico (chiamato a svolgere un determinato compito) è detentore di gestione politica della vicenda? Altro che conflitto di interesse, ormai siamo alla cessione di potere politico-istituzionale a terzi. Che si mostrano, così facendo, dei veri “peracottari””

Print Friendly, PDF & Email