Awards Fise 2016, primo oro per Martina Santucci

0
1051
fiselazio
Fise Lazio
fiselazio
Fise Lazio

Nella splendida cornice de “La Corte di Arenaro”, in località Torre in Pietra, nel pomeriggio di lunedì 30 gennaio il Comitato Fise Lazio ha dato vita alla cerimonia di premiazione per meriti sportivi a tutti gli atleti che si sono contraddistinti, nelle varie specialità degli sport equestri, nel corso del 2016.

Reining, endurace, salto a ostacoli, volteggio, dressage e completo, le discipline contemplate nella kermesse che ha visto la consegna di numerosissimi trofei ad atleti di tutte le età, dai più piccoli, che registrano i loro primi successi, a nomi eccellenti come Leonardo Tiozzo, cavaliere azzurro pluripremiato nelle sue eleganti performance di dressage free style, o ancora Dino Costantini, sei volte campione italiano nel duro e impegnativo completo.

Tra questi la tredicenne Martina Santucci, di Colleferro, che lo scorso settembre ha vinto la sua prima medaglia d’oro al campionato regionale Criterium Invito nella specialità del dressage, dopo essersi già distinta alle gare di qualificazione per l’accesso alle Ponyadi di luglio 2016, conquistando un secondo posto.

Allenata da Gianna Baiocchi, emerita dressagista italiana, presso il Centro Ippico colleferino di Colledoro, la Santucci, che attualmente monta un pony al limite baio scuro (meno un centimetro al garrese per essere un vero e proprio cavallo), si avvicina a questo sport giovanissima – cinque anni – scegliendo una specialità rigida ed affascinante allo stesso tempo, che richiede impegno e tanta passione. “Stare a cavallo mi fa stare bene, lì sopra mi sento tranquilla, serena” ci racconta Martina, che quando gli chiediamo quale emozione ha provato alla sua prima medaglia d’oro, ci risponde con vero spirito sportivo “non me l’aspettavo. Mi sono impegnata tanto, è vero, e sono contenta della vittoria, ma in realtà non è questo il mio unico obiettivo, a me piace vivere il cavallo, stare vicino a lui, faticare e sudare insieme”. C’è da rimanere stupiti, ci parla del suo cavallo come fosse un amico “ormai con Meldertwhieth ci capiamo al volo, io capisco dai suoi movimenti e da piccoli segnali quando è stanco, quando è nervoso quando è di buon umore. Ci fidiamo l’uno dell’altra e tra noi c’è un gran feeling” e forse è proprio questa l’arma vincente.

Nello stesso circolo, spiccano inoltre, per la categoria E Juniores, Giulia Scialanga, che sempre ai campionati regionali, per la stessa disciplina, ha portato a casa l’argento.

Un mondo meraviglioso quello del dressage, del quale non poteva dare definizione migliore proprio Tiozzo “la massima espressione del movimento del cavallo, la perfezione, una forma d’arte”.

È stato emozionante vedere tanti atleti insieme condividere la medesima passione, sia pur con sfumature diverse, per uno sport reso nobile dal meraviglioso animale quale è il cavallo.

“La FISE Lazio è orgogliosa per i risultati raggiunti nel 2016”, così si è espresso il neo eletto, Carlo Nepi, alla presidenza del Comitato Regionale, il quale ha anche auspicato una condivisione d’intenti con la FITETREC, in un’ottica di crescita e promozione del mondo degli sport equestri.

La Fise, infine, ha anche voluto assegnare premi speciali ad una serie di personalità che gravitano intorno al mondo dell’equitazione – atleti, giornalisti, istruttori – che hanno dedicato e dedicano ogni giorno della loro vita a questo sport, per ringraziarli del loro prezioso contributo.

Claudia Recchi

Print Friendly, PDF & Email