Bandi per l’Estate Romana, Baldi critico con il Campidoglio

0
1003
Michele Baldi, Consigliere della Regione Lazio Capogruppo Lista Civica Zingaretti
Michele Baldi, Consigliere della Regione Lazio Capogruppo Lista Civica Zingaretti
Michele Baldi, Consigliere della Regione Lazio Capogruppo Lista Civica Zingaretti
Michele Baldi, Consigliere della Regione Lazio Capogruppo Lista Civica Zingaretti

POLITICA – “Le vicende dei bandi sull’Estate Romana che hanno generato un malessere profondo tra gli operatori non possono passare inosservate – dichiara il consigliere regionale Michele Baldi – tempi modalità e criteri di assegnazione lasciano profondamente perplessi – continua Baldi – Anzichè rafforzare e potenziare il valore culturale, sociale e produttivo dell’Estate Romana sembra che l’Amministrazione Capitolina abbia voluto privilegiare principi opposti.

In qualità di Capogruppo della Lista Zingaretti e componente della Commissione Cultura della Regione Lazio rilevo che l’assenza di una visione organica, chiara e rigorosa sul ruolo e la funzione di Roma Capitale nel settore della Cultura (dovuta anche alla mancata nomina dell’Assessore) sta scaricando sulla Regione Lazio una serie di aspettative e di responsabilità da parte degli operatori del settore molto gravose e preoccupanti.

Vale la pena ricordare che per il nostro territorio il settore della Cultura e dello Spettacolo rappresenta uno degli asset strategici non solo per la crescita civile e sociale dei nostri concittadini, ma anche dal punto di vista dello sviluppo economico e occupazionale.
Da questo punto di vista ciò che sta avvenendo in questi giorni sull’Estate Romana e sull’intera questione delle politiche culturali romane, non ci può e non ci deve lasciare indifferenti e per quello che mi riguarda, come ho già espresso durante l’ultima seduta di Commissione, farò il possibile affinchè alle migliaia di operatori e di lavoratori di questo settore si restituisca quel minimo di fiducia, speranza e di certezze che sono state promesse loro durante le diverse campagne elettorali. E’ Il primo e forse storico appuntamento cui dobbiamo dare una risposta concreta entro l’estate, è rappresentato dall’approvazione della proposta di Legge Regionale sullo Spettacolo dal Vivo, attualmente all’esame della Commissione Cultura. Certamente Zingaretti ha le spalle larghe e con tutto il Consiglio regionale ci stiamo caricando grandi responsabilità. Lo abbiamo fatto anche in altre situazioni e lo facciamo ugualmente in questa.

Sarebbe ora che anche le altre realtà istituzionali imparino a condividere e lavorare per i cittadini e per gli operatori senza dannose contrapposizioni”, conclude Baldi.

 

Print Friendly, PDF & Email