Basket Frascati fa il bis di vittorie col Ciampino

Damiano D'Angelo commenta la seconda vittoria consecutiva del Basket Frascati che ha superato il Frassati Ciampino

0
359
dangelo
D'Angelo

Bene, bravi, bis. La serie C Gold del Club Basket Frascati si fa un enorme regalo e, dopo aver battuto l’Alfa Omega, centra la seconda vittoria stagionale prendendo stavolta il prestigioso scalpo del Frassati Ciampino, compagine ex seconda della classe imbottita di ex giocatori frascatani. Sull’incontro, terminato col punteggio di 76-71, ecco l’analisi della guardia (o anche ala piccola) classe 1992 Damiano D’Angelo che è stato uno dei grandi protagonisti della sfida con 15 punti, 5 rimbalzi, 5 palle rubate e 4 stoppate. «Onestamente non pensavo che potessimo vincere questa partita anche perché ci eravamo allenati ancora con delle difficoltà, stante i tanti problemi fisici che ci hanno condizionato in questo avvio di stagione. Inoltre il Frassati è una squadra forte e conta su un nucleo di atleti che gioca assieme da tempo. Per la prima volta, però, sono scesi in campo tutti i “grandi” del nostro gruppo e non è un caso che anche i giovani abbiano potuto dare il contributo che possono fornire. Abbiamo cominciato la gara in modo molto aggressiva, d’altronde le motivazioni erano alte perché si trattava di un derby e di fronte c’erano tanti ex. Poi, purtroppo, abbiamo di nuovo avuto un passaggio a vuoto nel terzo quarto come ci è accaduto molto spesso in questa stagione, ma stavolta la squadra ha avuto la forza di reagire e nel finale l’ha ribaltata con una grande rimonta visto che a tre minuti dalla fine eravamo sotto di otto punti. L’abbiamo vinta in difesa e con un grande spirito di gruppo che è quello che può fare la differenza in questa categoria». L’ex giocatore del Pass, al primo anno in serie C Gold, non vuol sentire parlare di “semplice” obiettivo salvezza per la serie C Gold del Club Basket Frascati. «Si può dire che il nostro campionato stia per iniziare adesso. E’ vero che partiamo con un “handicap” notevole, ma questa squadra ha valori importanti e il giusto mix tra ragazzi giovani e grandi: penso sia riduttivo dover pensare solo a salvarsi, anche se al momento quella è la nostra realtà. Ora, comunque, andremo a giocare a Civitavecchia e se dovessimo far bene anche lì si aprirebbero nuove prospettive di classifica. Sono convinto che a breve le avversarie inizieranno a temerci» conclude D’Angelo.

Print Friendly, PDF & Email