Basket Frascati, il punto del direttore sportivo Roberto Giammò

0
1275
roberto_giammo
Il direttore sportivo del Basket Frascati Roberto Giammo
roberto_giammo
Il direttore sportivo del Basket Frascati Roberto Giammo

La serie C2 del Basket Frascati cede sul campo del Tevere per 78-57 e ora dovrà giocare un rush finale sul filo del rasoio per cercare di centrare i play off. Eppure i ragazzi di coach Cristiano Mocci avevano iniziato bene il match in casa dei capitolini per poi farsi superare e non riuscire a reagire. «Dopo un ottimo inizio di stagione – spiega il direttore sportivo Roberto Giammò – era possibile che si verificasse un calo di questo tipo. Siamo in una fase di assestamento e tutto il gruppo deve impegnarsi a uscire da questo momento di difficoltà. Inoltre nell’ultimo periodo abbiamo cercato di dare ancor più spazio ai nostri giovani per perseguire quello che è l’obiettivo principale della nostra filosofia societaria, vale a dire quello di valorizzare i prodotti del nostro vivaio. Abbiamo messo in conto, dunque, che ci potesse essere qualche problema in più nell’immediato, ma andiamo dritti per la nostra strada». Il prossimo turno vedrà i tuscolani affrontare in casa l’Alfa Omega, una delle tre squadre che appaiano il Basket Frascati in classifica attualmente. «Può accadere davvero di tutto in questo finale di stagione – dice Giammò -. A mio modo di vedere potrebbero bastare anche due vittorie per entrare nei play off e quindi saranno fondamentali le due gare casalinghe in programma. Con l’Alfa Omega sarà una gara aperta, anche loro hanno una squadra giovane e possiamo giocarcela». La linea verde è un “must” per il Basket Frascati che sta facendo crescere alcuni atleti di spessore alle spalle della prima squadra. C’è un gruppo che brilla in maniera particolare: si tratta dell’Under 14 d’Elite che gioca con il nome di La Rustica Frascati e che è allenata dallo stesso Roberto Giammò e dal figlio Jonathan. «Con la vittori a di sabato contro il San Paolo ci siamo qualificati per la fase finale del campionato regionale. Ora siamo tra le migliori otto del Lazio e giocheremo nel girone con Stella Azzurra, Lido di Roma e Uisp XVIII per centrare un posto nelle finali nazionali. Sarà durissima, ma ci proviamo».

Print Friendly, PDF & Email