Boccia smentisce divisioni nella maggioranza al governo di Rocca di Papa

0
908
Pasquale Boccia
Pasquale Boccia Sindaco Rocca di Papa
Pasquale Boccia
Pasquale Boccia Sindaco Rocca di Papa

A seguito di alcuni articoli di stampa sulle possibili manovre in seno all’Amministrazione in vista del prossimo appuntamento elettorale il primo cittadino Pasquale Boccia intende sottolineare l’impegno della squadra di governo e la coesione della stessa per il raggiungimento di importanti obiettivi di governo.

“E’ singolare – afferma il sindaco – che già in questi giorni, quando mancano poco meno di due anni alle prossime amministrative, si parli già di testa a testa tra due assessori e persino di possibili outsider alla corsa alla poltrona di primo cittadino. La verità, forse un po’ meno allettante per la penna di un giornalista, è che tutta la squadra di governo è totalmente impegnata nell’attività amministrativa, frutto del consenso che i cittadini ci hanno accordato circa tre anni fa per la seconda volta, e ora attiva nel centrare importanti obiettivi di prossima scadenza.
Soprattutto in questo secondo mandato abbiamo dovuto e dobbiamo ancora affrontare fasi molto delicate, abbiamo fatto delle scelte, altre volte invece le scelte ce le hanno imposte, rendendo impossibile fare tutto quanto avremmo voluto per tutti i nostri concittadini. Ma la nostra priorità è e rimane Rocca di Papa perché solo un’Amministrazione coesa può sperare di superare a testa alta queste difficili prove.

Tornando alle elezioni, cui ovviamente non ci sottrarremo, mi preme sottolineare che il candidato della nostra coalizione non potrà mai essere il frutto di un’autoinvestitura, ma sarà espressione di una comunità politica in grado poi, negli anni che seguiranno, di sostenerlo e di fare squadra, con responsabilità, per il bene di tutti.

Riferendoci alla politica del “Passo dopo passo” del premier Renzi, credo che la gradualità e il rispetto dei tempi ci imponga di essere uomini di governo finché non scadrà il mandato, impegnandoci poi per il prossimo appuntamento elettorale con la consapevolezza che la strada tracciata sinora, della dedizione al perseguimento del bene comune, sia assolutamente quella da perseguire”.

Print Friendly, PDF & Email