Albano Laziale, bocciato emendamento delle opposizioni sulla scuola

0
686
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale
Palazzo Savelli
Il palazzo comunale di Albano Laziale

POLITICA – Durante la prima seduta del Consiglio Comunale di Albano Laziale, tenutasi giovedì 7 novembre, avente come punto all’ordine del giorno la discussione e approvazione del bilancio previsionale municipale, tutti i gruppi consiliari delle opposizioni hanno presentato un emendamento incentrato sull’aumento degli stanziamenti per la manutenzione delle strutture scolastiche pubbliche in città. Nel dettaglio la proposta firmata da tutti i capigruppo: Massimo Ferrarini (Pdl), Marco Silvestroni (Lista Silvestroni), Domenico Roma (Fratelli d’Italia), Pina Guglielmino (Area Democratica) e Mario Dargento (Il Cigno), unitamente al consigliere Nabil Cassabgi, componente del gruppo misto, allocava una cifra di 450 mila euro in più rispetto ai 100mila previsti dal bilancio in discussione, portando così la cifra complessiva dei fondi per le strutture scolastiche di Albano a 550mila euro. La minoranza di Palazzo Savelli aveva inteso recuperare i fondi in più per la scuola, spostando alcune cifre da altre voci di spesa, come ad esempio i lavori di sistemazione dell’archivio comunale, che dai 150mila euro previsti dall’amministrazione verrebbe azzerato. Altri spostamenti riguardano riduzioni di spesa nei settori delle manutenzioni di: strade e parcheggi (da 200mila euro a 100mila), immobili comunali (da 200mila euro a 100mila) e la pavimentazione di via Saffi (da 150mila euro a 50mila euro). L’emendamento ha incontrato altresì il nulla osta da parte sia degli uffici tecnici comunali che dei revisori contabili, ma al momento della votazione in aula la maggioranza ha respinto e bocciato la proposta. “Ci stupiamo per la bocciatura di questo emendamento – dichiara il capogruppo del Pdl a Palazzo Savelli Massimo Ferrarini – perchè la nostra credevamo fosse una proposta costruttiva, concreta e utile per tutta la città. Le opposizioni unitariamente nella loro azione politica – ha continuato Ferrarini ai microfoni di Meta Magazine – ha scelto di concentrare la propria azione politica, all’interno di un giudizio totalmente negativo rispetto all’azione amministrativa dell’attuale maggioranza, su un tema quale quello dello stato e della messa in sicurezza dei nostri edifici scolastici, che ci pare di primaria importanza. Evidentemente la maggioranza non è di questo avviso, vista sia la bocciatura dell’emendamento e le dichiarazioni del Vice Sindaco Sementilli in merito al nostro emendamento, per cui, sostanzialmente, tutto va bene ed i 100mila euro allocati erano sufficenti”.

Print Friendly, PDF & Email