Breve manuale di sopravvivenza elettorale

0
1578
quesitoreferendario4dicembre
Quesito referendario 4 dicembre 2016
quesitoreferendario4dicembre
Quesito referendario 4 dicembre 2016

Siete stremati dalla campagna referendaria e avete gli incubi ogni notte, sognando di essere in ostaggio di una puntata infinita di Porta a Porta?

Soffrite di allucinazioni diurne da stress elettorale e vi sembra che anche il salumiere vi urli “no alla deriva autoritaria” mentre affetta alacremente una mortadella, chiaro riferimento a prodi maestri della navigazione a vista, a suo tempo presi prigionieri da 103 sottosegretari appesi alle fronde dell’Ulivo?

Avete paura persino di aprire la porta, temendo di trovare la mucca di Bersani in corridoio ed il fantasma di Berlusconi sotto il tappetino?

Coraggio, ormai ci siamo, sono gli ultimi giorni del peggior spettacolo dopo il big bang e la campagna elettorale di Trump che si sia mai visto sulla nostra già scadente ribalta politica. E se proprio temete di non farcela e di crollare sull’ultimo miglio prima del benedetto e mai abbastanza lodato silenzio elettorale, vi diamo qualche utile consiglio per resistere stoicamente ad ogni assalto contro il vostro sistema nervoso ed alla vostra incrollabile fiducia nel buon senso comune.

– ad ogni grillino urlante e, peggio, scrivente, fate serenamente presente che voi non siete come loro che si oppongono alle vaccinazioni che salvano vite. Voi vi opponete al Cnel, a causa del quale molto denaro pubblico è stato inutilmente speso ma senza mai provocare la morte di nessuno

– se proprio i suddetti grillini, notoriamente insistenti ed usi a ripetere a memoria le stesse tre frasi, non mollassero la presa, invitateli a seguire due luminosi esempi di vita che hanno proprio in casa loro, invece di pretendere rigore ed etica da voi.

Ricordategli che il padre di Di Battista urlerebbe “Infame, hai tradito i valori del Movimento!” a chiunque commettesse un reato, esclusi gli adepti di Palermo e Bologna, noti simpatici zuzzerelloni dotati peraltro di una ammirevole capacità da amanuensi.

Appellatevi poi alla madre di Di Battista, le cui melanzane alla parmigiana sono miracolose nel trasformare figli a reddito zero in figli a super reddito con rimborsi favolosi, e chiedetele di entrare urgentemente nella giunta Raggi, che aveva promesso il reddito di cittadinanza e invece non è stata capace neanche di dare i bonus per l’asilo nido.

– se il vostro matrimonio è in crisi, che barba che noia siamo sempre noi due, seguite l’esempio di casa Brunetta e fatevi un troll. Funziona meglio della terapia di coppia e soprattutto vi permetterà di scoprire davvero chi avete sposato, credevate fosse amore invece era un fake.

– se poi proprio pensate di non farcela nonostante i nostri amorevoli consigli, resta sempre l’ultima risorsa, la migliore.

Spengete tutto ed accendete il cervello.

Non inquina, non intossica, è ecocompatibile e promuove la sostenibilità del buon senso.

Per tutto il resto, c’è la tessera elettorale.

Chi.Bo

Print Friendly