Brunamonti “giunta e Cgil prendono in giro i lavoratori Alba Servizi”

0
1024
Daniele Brunamonti
Daniele Brunamonti Consigliere Comunale di Albano (Pdl)
Daniele Brunamonti
Daniele Brunamonti Consigliere Comunale di Albano (Pdl)

POLITICA – “Voglio con forza sollevare – dichiara in una nota il consigliere comunale di Albano Laziale Daniele Brunamonti – il caso del trattamento offerto, si fa per dire, dalla nuova società comunale Alba Servizi, ai propri dipendenti, nel più totale silenzio dei sindacati e dell’amministrazione di centrosinistra. Non solo i lavoratori si sono visti decurtati e ridotti i superminimi e quindi gli stipendi, ma di fatto gli si è aumentato anche l’orario di lavoro, in barba ad ogni promessa sbandierata in questi mesi dalla giunta Marini con il placet delle rappresentanze sindacali. Prendo ad esempio – continua Brunamonti nella sua nota – il caso della mostra proposta dalla coordinatrice dell’asilo nido di Albano centro, la quale, per la sua realizzazione, prevedendo l’occupazione dell’intero Corso di Albano, sta impegnando i lavoratori anche il sabato, fuori da ogni regola e diritto del lavoro, a stipendio pressochè dimezzato. Nulla ho contro l’idea di proporre una mostra con i lavori dei bambini, lodevolissimo proponimento che sostengo, ma molto, anzi tutto, ho contro questo modo di procedere del tutto fuori dalla legalità posto in essere da personaggi in preda a sfrenate ambizioni personali, irriguardosi verso il denaro pubblico ed i diritti dei lavoratori. Curioso poi è il fatto che, la medesima proponente della mostra ricopra anche il ruolo di delegata sindacale Cgil: ma la Cgil non doveva difendere in primo luogo i diritti dei lavoratori? Oppure col tempo si è piegata a difendere i privilegi di qualche lavoratore, magari iscritto e politicamente impegnato o di prossimo impegno? A questo modo di procedere io non ci sto e porrò in essere tutte le azioni in mio potere per dar voce e tutelare tutti quei lavoratori di Alba Servizi e delle altre aziende partecipate, al fine di eliminare simili abusi di potere”. Così ha concluso la nota dell’esponente di Forza Italia.

Print Friendly, PDF & Email