Brunamonti “Cittadini non si faranno ingannare dal bluff delle liste civiche”

0
1027
Daniele Brunamonti
Daniele Brunamonti Consigliere Comunale di Albano (Pdl)
Daniele Brunamonti
Daniele Brunamonti Consigliere Comunale di Albano (Pdl)

Dopo la pubblicazione sulle nostre pagine dell’indiscrezione per cui si sarebbe svolto un incontro tra esponenti locali di associazioni e liste civiche tendente alla creazione di un raggruppamento politico civico per Albano Laziale, riceviamo e pubblichiamo una nota diramata in esclusiva a Meta Magazine, dal consigliere comunale del Popolo della Libertà Daniele Brunamonti che di seguito pubblichiamo integralmente, pronti a fare altrettanto con le eventuali repliche.

“Leggo dalle vostre pagine di avvenuti incontri di esponenti del Pdl tesi a creare nuove coalizioni politiche fatte di liste civiche nella nostra città”. Dichiara in una nota il consigliere comunale di Albano Laziale del Pdl Daniele Brunamonti. “Se le liste civiche hanno intenzione di aggregarsi per un progetto politico ben venga, ma che esponenti di partito usino strumentalmente simili iniziative solo per uscire dall’isolamento nel quale le loro scelte passate e presenti li hanno portati non può essere lasciato correre sotto silenzio. Faccio riferimento all’ex collega consigliere Giovanbattista Cascella che, mi risulta, essere ancora nel coordinamento provinciale del Popolo della Libertà, e che, a meno che non abbia cambiato idea – continua Brunamonti – dovrebbe informare ed investire il partito delle sue azioni, a meno che, per lui e per altri esponenti locali, il partito si esaurisca nella figura dell’ex assessore regionale Marco Mattei. In tutto questo brilla per assenza l’azione dell’attuale commissario comunale del Popolo della Libertà, Orciuoli il quale nulla dice e nulla fa per governare il partito, eccetto cercare riposizionamenti personali a destra e sinistra e, del quale ribadisco la mia richiesta di dimissioni, anche alla luce del fatto a cui mi riferisco in questa occasione. La stampa nazionale racconta di falchi e colombe nel nostro partito, non vorrei che ad Albano qualcuno vorrebbe inserire anche i “cigni” in questa inopportuna voliera. Questi tatticismi – incalza Brunamonti – continuano a creare confusione e disgusto tra i cittadini e soprattutto tra gli elettori di centrodestra, i quali ad Albano già hanno visto, dai medesimi esponenti politici in passato, scelte che hanno tradito lo spirito ed il mandato di cui furono investiti al momento del voto. Si continua a giocare con le figurine invece di provare a far politica e la gente è stanca di questi giochi tutti tesi alla conquista di potere personale. Io sono ripetitivo ma credo che come i latini insegnano “repetita iuvant” specialmente quando si tratta di ricordare i comportamenti di politici che dovrebbero dare l’esempio in fatto di coerenza e lealtà in primo luogo: ecco perchè non posso non rammentare che, sempre i medesimi esponenti politici facenti capo al medesimo gruppo raccolto in Area Democratica, si è esibito in evoluzioni che lo hanno visto transitare prima in Forza Italia, poi nell’Udc, per arrivare all’esperienza della Rosa Bianca, cancellata persino dai siti internet personali che, nel decantare le lodi dimenticano ogni tanto qualche passaggio. Ma che cos’è questa alleanza delle liste civiche? Secondo me – sostiene Brunamonti – ci troviamo difronte all’ennesima presa in giro per i cittadini, senza alcun contenuto ne costrutto, fatta da chi ha dimenticato Albano e da chi con il suo decisivo contributo ha portato il centrosinistra al governo della città, per poi pentirsene dopo mezza giornata e da molti mesi è intento – conclude la nota – ad una continua opera confusa e strumentale per ritrovare una centralità politica che non ha più, semplicemente perchè privo di una reale proposta e soprattutto di una concreta credibilità politica”.

Print Friendly, PDF & Email