Calcio a 5, Forte Colleferro strapazza il Pavona Castelgandolfo

0
761
fortecolleferro
Forte Colleferro

PROSEGUE LA CORSA VERSO I PLAY OFF DEI LEONI DI COLLEFERRO

FORTE COLLEFERRO vs PAVONA CASTELGANDOLFO 4 A 0

Archiviata la bella e sfortunata prova del derby, Paolo Forte e i suoi ragazzi si trovano di fronte un Pavona Castelgandolfo in piena emergenza che, tra infortuni, squalifiche e problemi lavorativi, riesce a portarsi a Colleferro un organico di soli sette giocatori, guidati in panchina dal presidente Angelo Turco e, comunque, determinato a vendere cara la pelle in casa della terza forza del Campionato. La Forte sa che, indipendentemente dall’avversario, non sono permessi cali di concentrazione quando mancano solo tre gare alla fine del torneo e il vantaggio sugli avversari che inseguono rimane di un unico punto in classifica.

PRIMO TEMPO. Indisponibili Navarra e Favale, Paolo Forte recupera Mario Graziani e gli affida le chiavi dell’attacco dal primo minuto, con Forte centrale, Hamazawa e Tetti esterni e Tantari a proteggere i legni. Gara che si incanala secondo pronostico, con la Forte che gira palla e porta costantemente al tiro i suoi uomini e il Pavona che vuole comunque giocarsi con dignità la sua partita, pronto ad approfittare delle occasioni che i padroni di casa concedono.
I biancoverdi castellani sono ben disposti in campo, difendono con ordine, rimangono coperti e, quando si affacciano dalle parti di un attentissimo Tantari, più di qualche conclusione degli ospiti impensierisce la retroguardia lepina, come la botta dalla distanza di Alessandro Moroni che il portiere di casa neutralizza con qualche difficoltà.
Dall’altra parte, Marco Zanini è chiamato a fare gli straordinari su Stefano Forte e soci che vogliono archiviare al più presto la pratica e portarsi in gerla tre punti fondamentali nella corsa ai play off che possono valere una chance importante in ottica salto di categoria. E’ Mario Graziani l’artefice dell’azione che sblocca la gara, confermando in pieno la fiducia del Mister. Sono passati 8’ e “Ciccio” attacca il portatore di palla, lotta come un leone sul contrasto, non molla e gli sradica la sfera dai piedi. Alza gli occhi, vede il taglio perfetto di Lorenzo Tetti e per “il Magnifico” è un gioco da ragazzi mettere il primo sigillo sul match. La Forte continua ad attaccare, ma il Pavona regge bene l’urto dei colleferrini e, nonostante diverse occasioni fallite di un soffio, si va negli spogliatoi sul minimo vantaggio.

SECONDO TEMPO. La Forte entra in campo determinata a non correre rischi. Alza da subito i ritmi di gioco e, dopo un minuto e mezzo, Capitan Forte carica il sinistro dalla distanza e per il bravo “Zanna” non c’è scampo. La Forte raddoppia e tutti, dal campo alla tribuna, tirano un grosso sospiro di sollievo. Partita virtualmente finita, con il Pavona che comincia a sentire la stanchezza e con la Forte che continua a macinare ordinatamente gioco e azioni da rete. Dopo alcune occasioni fallite, con un Federico Valenzi scatenato, è l’altro Stefano, Felici, a copiare, dal lato opposto del campo, la prodezza del Capitano. La bordata di destro del numero undici di Paolo Forte si insacca imparabilmente alle spalle di Zanini. Tre a zero. Continuano le trame offensive dei padroni di casa, con gli ospiti che comunque non mollano sino alla fine e cercano, inutilmente, almeno la rete della bandiera. C’è ancora tempo, però, per la Forte per arrotondare il risultato. La quarta rete porta ancora la firma di un Lorenzo Tetti in ottima condizione di forma e sempre più determinante in fase realizzativa. Si conclude così una gara scivolata via sui binari della correttezza e del reciproco rispetto in campo, con due formazioni che, compatibilmente con i rispettivi mezzi a disposizione, hanno saputo onorare gara e campionato.

IL COMMENTO. Sulla gara in se, veramente poco da dire. La Forte ha saputo mantenere la concentrazione necessaria per evitare scivoloni che, a questo punto del torneo, potevano risultare fatali in ottica post season. L’azione del primo gol la dice tutta sulla voglia di rimanere sul pezzo da parte dei leoni di Colleferro, con Mario “Ciccio” Graziani che ha saputo di nuovo scalare le gerarchie del Mister e riconquistarsi la maglia e il posto in campo nel modo e con la grinta che tutti si auguravano. Mancano adesso solo centoventi minuti alla fine del Campionato, con la prossima giornata che, molto probabilmente, potrà già emettere alcuni giudizi definitivi sia in chiave primo posto, ma più probabilmente in chiave accesso ai Play Off. Le due inseguitrici della Forte si troveranno ad affrontare le prime due in classifica, distanziate tra loro di un solo punto e obbligate quindi a vincere per giocarsi sino all’ultimo minuto la leadership del Girone che consentirebbe l’accesso diretto alla C1. In mezzo la Forte, che affronterà, nell’anticipo di Giovedì sera, una Roma 3Z che scenderà al Palaromboli senza ambizioni di classifica ma, proprio per questo, con la mente sgombra da preoccupazioni e tensioni e sicuramente, quindi, nelle condizioni migliori per esprimere in scioltezza bel gioco e voglia di chiudere in bellezza il Torneo.
Una vittoria della Forte potrebbe, risultati degli avversari permettendo, far incominciare a mettere al fresco lo champagne per brindare all’ennesimo miracolo sportivo firmato Paolo Forte.

Print Friendly, PDF & Email