Carabinieri e Finanza in azione a Castel Gandolfo, sequestrato stabilimento

0
1488
Castel Gandolfo
Castel Gandolfo piazza
Castel Gandolfo
Castel Gandolfo piazza

Nei giorni scorsi il territorio di Castel Gandolfo è stato teatro di operazioni e controlli da parte delle forze dell’ordine e dalle autorità preposte, da una serie di controlli atti alla salvaguardia del regolare commercio ed al rispetto delle norme in materia di occupazione del suolo pubblico sulle spiagge del lago e nel centro storico.

Hanno iniziato i Carabinieri della stazione Ville Pontifice coadiuvati dalla Polizia Locale di Castel Gandolfo, i quali, dopo una ordinanza specifica emanata dall’amministrazione comunale che inibiva la vendita di cibi e bevande ad uno stabilimento balneare sulle sponde del lago, procedendo alla verifica dell’effettivo suo rispetto, hanno sequestrato il medesimo stabilimento, accertando inoltre che esso non era in possesso delle necessarie autorizzazioni per l’occupazione di suolo pubblico inerenti alcuni tavolini installati sul suolo pubblico. Denunciati per tanto anche i due titolari dello stabilimento in questione.

Successivamente è entrata in azione la Guardia di Finanza di Velletri che, con un articolato piano di controllo del territorio  che battendo “a tappeto” Castel Gandolfo, sia nel centro abitato che nelle vie di accesso al lago, con particolare riguardo alla minuta vendita di articoli contraffatti e/o di prodotti non sicuri, verificando, contestualmente, la presenza di soggetti stranieri non in regola con la normativa sull’ingresso ed il soggiorno nel territorio nazionale. Scopo primario dell’attività la tutela degli operatori commerciali regolari dalla sleale ed illecita concorrenza degli abusivi e di coloro che vendono prodotti falsi, insicuri e, soprattutto, in violazione di ogni normativa fiscale. Durante i controlli sulla strada che costeggia il lago di Castel Gandolfo, sono stati sequestrati quasi cinquecento pezzi di merce “taroccata” con i marchi delle più note griffe e 1200 supporti digitali riproducenti musica, film e software illecitamente riprodotti, posti in vendita da 3 cittadini extracomunitari, che sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per i reati di vendita di merce contraffatta e di duplicazione illegale di opere tutelate dal diritto di autore. Sul fronte della regolare emissione degli scontrini e delle ricevute fiscali, a fronte di 30 controlli eseguiti ad altrettanti esercizi commerciali, sono state riscontrate 20 irregolarità. Nel corso dei controlli, effettuati sulle arterie stradali principali con l’ausilio delle unità cinofile antidroga affluite dal Gruppo di Fiumicino, sono state rinvenute alcune dosi di hashish e marijuana nella disponibilità di cinque persone, che verranno segnalate al Prefetto per consumo personale di droga. L’operazione delle Fiamme Gialle di Velletri si inquadra nel più ampio dispositivo di controllo del territorio, disposto dal Comando Provinciale di Roma e coordinato dalla Sala Operativa.

Print Friendly, PDF & Email