Cardullo, “Con Carabella respiro lo stesso clima del Fronte della Gioventù”

0
1566
civica
Lista Civica per Carabella Sindaco di Albano
civica
Lista Civica per Carabella Sindaco di Albano

Il nostro viaggio tra i candidati e le liste che si presenteranno alle prossime elezioni amministrative ad Albano Laziale del 31 maggio fa tappa dando voce ad Angelo Cardullo, candidato alla carica di consigliere comunale nella lista “Ne Destra Ne Sinistra – Io Amo Albano” a sostegno di Simone Carabella Sindaco.

“Ne destra ne sinistra” uno slogan che pare faccia proseliti ad Albano: per primo fu Simone Carabella, che così ha chiamato la lista civica che lo sostiene nella sua candidatura a Sindaco, ma anche Marco Silvestroni, candidato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale e della Federazione delle liste civiche, sta usando molto una definizione assai simile per definire il profilo del suo progetto politico. Angelo Cardullo, in qualità di candidato alla carica di consigliere comunale a sostegno di Carabella Sindaco cosa ti senti di dire in merito?

“Nulla, la gente lo sa e lo ha visto. Quello e’ il nostro slogan e il nostro simbolo e sa anche che solo noi possiamo usarlo perchè non abbiamo partiti politici alle spalle, all’amico silvestroni, verso il quale riservo molta stima e simpatia, anche per i numerosi anni politici trascorsi assieme, voglio solo dire che e’ difficile dire ne’ destra e ne’ sinistra con la lega nord e fratelli d’italia in coalizione”.

Voi con Carabella avete dialogato con altri progetti politici in campo per le prossime amministrative ad Albano, ma senza mai raggiungere un punto d’intesa o un accordo: ci puoi ricostruire i passaggi per capire su quali posizioni non è stato possibile unire più parti delle opposizioni all’attuale governo Marini?

“E’ vero, abbiamo parlato con tutti e continuiamo a farlo per il bene di albano, ma senza scendere di un gradino dalla nostra posizione: il candidato sindaco e’ SIMONE CARABELLA, poi come abbiamo piu’ volte detto il nostro primo nemico e nicola marini, il sindaco piu’ inutile della storia di albano, almeno per noi. Vediamo come una buona novita’ il nome di benedetti o battistelli, ma non ci convincono per nulla le persone che compongono le liste e soprattutto alcuni personaggi che noi riteniamo il male della politica ad albano. Con silvestroni abbiamo avuto un buon approccio ma sinceramente noi non siamo scesi a patti, il candidato per noi e’ solo uno, Carabella. Ci riserviamo pero’ di valutare per il ballottaggio tutte le vie, anche se siamo sicuri che al ballottaggio ci andremo noi”.

Ti senti di escludere il ritiro della candidatura a Sindaco di Carabella, magari per aderire ad altre coalizioni in formazione, come ad esempio il Polo dei Moderati di Benedetti e Venditti?

“Si mi sento di escluderlo anche se in politica mai dire mai, perche’ come ho precedentemente detto il nostro candidato e la nostra lista prendono la forza proprio dal fatto che siamo contro tutti e tutti coloro che hanno rovinato albano”.

Sei un giovane con già una buona esperienza politica alle spalle: perchè hai scelto il progetto di Carabella questa volta, e perchè un progetto civico ti ha convinto, piuttosto che uno dei partiti nazionali oggi in campo?

“Ho scelto simone carabella perche’ ho visto in lui lo spirito che avevo io quando nel 1993 mi feci la prima tessera al FdG – Fronte della Gioventù ndr – , trovo in questo gruppo amicizia e voglia di voltare pagina e per questo con il mio gruppo abbiamo deciso di stare con lui perche’ vogliamo avere la coscienza pulita, vogliamo raccontare ai nostri figli e nipoti la nostra impresa. Cambieremo albano e da li’ l’italia”.

Quali i settori e gli ambiti in cui vuoi indirizzare il tuo impegno da candidato al Consiglio Comunale per Albano?

“Io sono molto interessato alla sanita’ dato anche il mio lavoro che mi vede impegnato come tecnico di laboratorio, presso l’ospedale regina apostolorum di albano, ma anche la riqualificazione di tutta la parte storica di albano non sarebbe male. Comunque non e’ il settore, per noi e’ importante fare, saremo una squadra, ci aiuteremo a vicenda e porteremo albano al posto che merita”.

Quale secondo te la priorità, una sola, che oggi richiede urgente soluzione nella tua città?

“La chiusura immediata dell’inceneritore e la bonifica di tutta la zona. E’ uno scempio di cui il sindaco nicola marini si deve solo vergognare”.

Print Friendly, PDF & Email